Tosoni Auto

News

14/11/19 20:29 | Giana Erminio: la rosa a disposizione di Albè

Complice un organico non molto competitivo, la Giana sta faticando molto in questa prima parte di stagione. Nemmeno il cambio in panchina da Maspero ad Albè sta portando grossi frutti, anche se lo storico trainer biancoazzurro è comunque riuscito ad ottenere l’unica vittoria della Giana fino a questo momento.

Reparto difensivo – Il ruolo di numero uno se lo contendono Leoni (’98), confermato dall’anno scorso, e Marenco (’99), giovane portiere con un passato nelle giovanili dell’Anderlecht. In difesa sono rimasti il centrale Montesano (’92), bravo nel gioco aereo, il laterale Sosio (’94) e soprattutto il jolly Perico (’89), particolarmente abile in fase realizzativa. Da Gennaio della scorsa stagione è ritornato anche Solerio (’92), terzino mancino che con la Giana ha fatto tutta la trafila dalla Promozione, bravo nel cross e dotato di buona corsa. L’inserimento più importante è arrivato a campionato iniziato, ovvero Madonna (’86), figlio d’arte, esterno molto abile in fase di spinta, utilizzabile su entrambe le fasce. In rosa figurano anche il duttile Gambaretti (’92), oltre ai giovani Pirola (‘01) e N’Zoughi (’00).

Centrocampo – Sempre presente il capitano Pinto (’86), che veste il biancazzurro dal 2011 e come Solerio ha scalato tutte le categorie dalla Promozione alla C. Tra i riconfermati spiccano l’esterno Capano (’96), mancino che ama giocare a piede invertito, dotato di buona tecnica di base, e Piccoli (’97), mezz’ala di qualità, pulito e con una discreta visione di gioco. In estate la mediana è stata rinforzata con l’innesto di Remedi (’91), intermedio strutturato, bravo a rompere il gioco e a far ripartire l’azione. L’ultimo arrivo in ordine temporale è stato quello di Maltese (’93), ex Latina e Alessandria, centrale mancino bravo a dettare i tempi della regia. Il reparto è completato dagli under Duguet (’98), Zulli (’00), Otelè (’00) e Pedrini (’00).

Attacco – Il faro del reparto avanzato è sempre Perna (’86), attaccante bravo ad appoggiare la manovra, dotato di un mancino educato. La scommessa dell’estate è stata Gioè (’93), reduce da oltre venti reti con la casacca della Folgore Caratese in Serie D, attaccante di rapina bravo in area di rigore che però non si è ancora sbloccato in campionato. Ci sono poi la seconda punta Cortesi (’97), rapido e che sa muoversi negli spazi, ed il giovane Mutton (’99). (Jacopo Fanetti)

Foto: A.S. Giana Erminio

Fonte: Fol