Destro: lunedì incontro Mezzaroma-Preziosi

La cessione di Ibrahimovic al Psg apre nuovi scenario nell’affare Destro. La Roma sembrava essere un passo avanti rispetto a tutte le altre contendenti e anche la cessione di Borini sembrava subordinata all’arrivo del giovane attaccante. Sabatini sta lavorando alacremente per arrivar al giocatore, consapevole di poter investire i 13 milioni circa ricavati dalla cessione di Borini. Ma l’inserimento del Milan sembra aver reso più complicata un’operazione che sembrava prossima alla dirittura d’arrivo.
“Prima dell’inizio del ritiro giallorosso a Brunico ci sono stati almeno quattro incontri tra Walter Sabatini, Enrico Preziosi e Stefano Capozucca. Nel frattempo Franco Baldini ha incontrato il ragazzo, che si è detto entusiasta (lo aveva già fatto anche pubblicamente) a trasferirsi alla corte di Zeman. Intanto Preziosi a inizio settimana ha definito gli ultimi dettagli dell’accordo con la Roma per la cessione della metà dell’attaccante”.

Ma come detto il Milan è al momento l’ostacolo più grosso per la chiusura della trattativa.
“Senza Ibrahimovic il Milan vuole completare il reparto offensivo con due pedine. Mattia Destro infatti non escluderebbe Carlitos Tevez. L'idea della dirigenza rossonera sarebbe quella di acquistare una stella di primo piano a livello internazionale e una stellina in ascesa. E considerati gli ottimi rapporti tra Preziosi e Galliani non è da escludere un’apertura in tal senso”

Anche la Juventus rimane distante ma comunque vigile e sembra non vuole demordere.
“I bianconeri starebbero per acquistare El Kaddouri dal Brescia per girarlo come parziale contropartita al Siena o al Genoa ed aggiudicarsi l'attaccante.

Quel che è certo è che Preziosi ha fissato un incontro con Mezzaroma tra domenica e lunedì per acquistare l’altra metà del cartellino di Destro.
“Domenica o lunedì mi incontrerò con Preziosi per chiudere su Destro, spero che si arrivi ad un accordo.“La valutazione del giocatore  non la faccio io, è stata fatta dalle società interessate al giocatore con cui ho parlato. Io  sono aperto a qualsiasi soluzione, l’importante è che vengano salvaguardati gli interessi del Siena. Contropartite? “Perché no, ma la conditio sine qua non è che l’eventuale partita tecnica sia congeniale al progetto di gioco di Cosmi. Saranno il mister e il direttore sportivo a decidere in questo senso.”

In sostanza l’attaccante dovrebbe diventare tutto del Genoa, con il Siena che conta di incassare la metà della quotazione del giocatore (si dovrebbe aggirare sui 7 milioni) ed è disponibile a chiudere con il Genoa senza porre ostacoli. Poi toccherà a Preziosi definire il futuro di Destro

Fonte: Fedelissimo Online