Destro: Contro la Lazio, la partita perfetta

Quando i gol non arrivano e servirebbero come il pane, centrare la traversa a porta praticamente spalancata fa male. Anche settimane dopo: neanche il panettone ha tolto a Mattia Destro l'amarezza per quel gol mancato che avrebbe potuto cambiare le sorti di Siena-Genoa. “Ovvio che ci abbia pensato tanto – ha detto l'attaccante -. Mi sono chiesto come ho fatto… Però sono cose che capitano, devo guardare avanti, cercando di essere più bravo e concreto: già da subito magari…”. Lazio avvertita. “Ci presentiamo alla sfida in buone condizioni – ha aggiunto -, a Imperia abbiamo lavorato tantissimo sia sotto l'aspetto atletico che tattico. Sabato ci troveremo davanti una delle squadre più quotate del campionato: i biancocelesti sono forti in ogni reparto, ma soprattutto in attacco dove Klose e Cisse possono fare la differenza: dovremo essere protagonisti di un'ottima partita, se non della partita perfetta”. “Noi giochiamo in casa e dobbiamo necessariamente fare punti – ha proseguito Destro -. Per salvarci dobbiamo muovere la classifica, soprattutto tra le mura amiche: ci aspettano tra partite alla fine del girone di andata, dobbiamo cercare di chiuderlo al meglio che possiamo”.
Non si nasconde Destro. “Sono tante partite ormai che non segniamo – ha spiegato -, speriamo che con l'anno nuovo anche la buona sorte inizi a essere dalla nostra parte. Non voglio dire che sia solo questione di sfortuna, dico solo che in qualche occasione avrebbe potuto girarci meglio. Fermo restando il fatto che anche noi abbiamo i nostri demeriti e che d'ora in poi dovremo essere più cinici e concentrati: di occasioni non ce ne capitano tantissime, quindi quelle dobbiamo capitalizzarle al massimo”. Un accenno anche al mercato. “Non credo che sia un fattore di disturbo – ha chiuso Destro -. Il nostro compito è allenarci e scendere in campo pensando solo alla partita. Il pensiero fisso deve essere al campo e al bene del Siena”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line