Denuncia di Ponte: il PM chiede una proroga delle indagini

La denuncia presentata il 7 novembre 2016 da Antonio Ponte contro tre tifosi per violenza privata e violazione di domicilio e contro il sindaco Valentini e il presidente Durio per violenza privata, ha determinato l’emissione di avvisi di garanzia che sono stati regolarmente consegnati agli interessati in data 14 marzo c.a.

Il 7 maggio sarebbero scaduti i termini per le indagini preliminari, ma tutto è stato rinviato al 7 dicembre su richiesta del PM Antonino Nastasi che ha chiesto sei mesi di proroga per permettere la conclusione delle indagini.

Sull’argomento è tornato oggi Il Corriere di Siena con un articolo a firma Andrea Bianchi di cui riproponiamo uno stralcio:

“il dottor Antonino Nastasi, ha prorogato le indagini che hanno preso il via da una denuncia-querela presentata nell'ottobre 2016 da Antonio Ponte in cui accusava di essere stato costretto, sotto minaccia, a firmare la procura a vendere alla Durio. Nei mesi scorsi la Guardia di Finanza ha ascoltato molti testimoni e persone informate sui fatti acquisendo anche diverse immagini della notte del 21 luglio, in via del Giglio, al centro dell'inchiesta. Al momento nessun commento di Durio e Valentini.”

Sull’argomento ci sarebbe da dire molte cose, precisare situazioni e condizioni in cui si sono  svolti i fatti, ma questo è compito della giustizia che sicuramente arriverà a ricostruire i fatti per come sono realmente accaduti.

Fonte: FOL