De Angelis: se stiamo così bene il merito è di Gilardino, dello staff e di Bencardino

Un ritorno con i fiocchi quello di Roberto De Angelis, tornato in campo dopo un lungo periodo di stop per infortunio. Ne parla con Angela Gorellini de La Nazione.

«E’ stato bellissimo vestire di nuovo la maglia titolare dopo quello che ho passato negli ultimi cinque mesi, ma l’emozione. dopo i primi minuti è passata. Sapevo di dover affrontare due dei migliori esterni della categoria, ma con il mister ci eravamo preparati bene. Sono contento, abbiamo centrato una vittoria importantissima, che ci ha permesso di continuare il trend positivo: in 5 partite abbiamo ottenuto 4 vittorie e un pareggio.

Ho passato un periodo difficile, Il momento più brutto è stato la rottura del ginocchio alla seconda presenza, il mio primo infortunio grave. Ma con l’aiuto di tutti, della famiglia, dello staff medico, l’ho superato e ora voglio solo fare bene in queste partite che rimangono, a cominciare dal Badesse. Daremo l’anima per conquistare altri tre punti, consapevoli comunque di quanto gli avversari tengano alla sfida. Il cambio di allenatore darà ai biancoazzurri qualche stimolo in più, ma a noi le motivazioni di certo non mancano.

Spero di ripagare la fiducia del mister in campo. Da quando è tornato ha riportato entusiasmo. Ci conosceva già, quindi sa bene come aiutarci e caricarci. La carriera da calciatore parla da sola, ora in panchina sta utilizzando tutta la sua esperienza. Se stiamo così bene il merito è suo, dello staff e di Bencardino: in queste settimane abbiamo lavorato con grande intensità. Sarà un periodo duro, faticoso che richiederà un bel dispendio di energie. Questo è un campionato equilibrato, dove i giochi sono ancora aperti e tutti possono vincere o perdere con chiunque. Noi vogliamo arrivare il più lontano possibile».

Fonte: FOL