Daspo a 3 grossetani dopo l’incontro Grosseto- Siena

Nel corso dell’incontro di calcio Grosseto – Siena del 16 aprile scorso, un giovane tifoso grossetano si rendeva autore dell’accensione di due artifizi pirotecnici nel settore della “Curva Nord”, adibito alla tifoseria locale.
 I successivi accertamenti espletati dalla locale D.I.G.O.S. permettevano di individuare l’autore del fatto reato, S. S. di anni 18, che veniva deferito all’ Autorità Giudiziaria. Il ragazzo, inoltre, veniva colpito dal provvedimento amministrativo del D.A.SPO. della durata di anni 1.
Successive indagini condotte sempre dallo stesso Ufficio investigativo, al termine dell’incontro, hanno permesso di identificare e denunciare in stato di libertà due giovani tifosi grossetani, B.P. di anni 23 e D.M. di anni 20, resisi autori della violazione della Misura di Prevenzione del D.A.SPO. I due, infatti, non rispettando le prescrizioni imposte dal provvedimento, si avvicinavano nei dintorni dello stadio durante lo svolgimento della manifestazione sportiva.
Si segnala inoltre che Christian Lenzi, arrestato in flagranza differita al termine dell’incontro in voce, è stato successivamente gravato dal provvedimento del D.A.SPO. della durata di anni 5, con rispettivo obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per la firma in occasione degli eventi sportivi.
Fonte: Maremmanews