Danesi, mister Massese: “Battere il Siena vuol dire rimanere nella storia. La regola dei playoff è assurda”

Ad AntennaRadioEsse è intervenuto Andrea Danesi, mister della Massese che incrocierà la Robur domenica prossima.

Più punti di tutti – “Sarà una partita bellissima, la squadra la conosciamo, è fortissima. Ha un ruolino di marcia importante. Per ogni allenatore è abbastanza facile prepararla. Sono partite che si preparano da sole. Troverete un ambiente accogliente, cercheremo di mettere lo spettatore nella miglior condizione per garantire lo spettacolo in campo. La squadra sarà agguerrita, vuole chiudere nel miglior modo possibile il campionato. Nel girone di ritorno abbiamo fatto piu punti di tutti e possiamo ancora migliorare la classifica. Poi ogni risultato verrà accettato con grande tranquillità”.

Era dalla partita col Napoli.. – “Battere il Siena è sempre motivo di orgoglio per chiunque. Sono cose che rimangono nella storia. Non sappiamo quanti avranno ancora la fortuna di giocare con un pubblico cosi importante. Era dalla gara col Napoli che non ci sarà un affluenza così”.

Siena-Gavorrano – “Quello che succede all’esterno non arriva in spogliatoio. Quello che è successo a Gavorrano non ci interessano. La verita non è mai tutta da una parte o dall’altra. Ho visto la partita, il Siena ha creato 10 palle gol. Ci stiamo preparando su quello che ci aspetterà sul campo, un Siena agguerrito per vorrà chiudere un campioanato che ha sempre condotto in testa”.

Playoff assurdi – “La regola dei playoff è assurda. La Correggese l’anno scorso ha vinto tutto ma non è stata promossa. Dalla Terza Categoria fino alla serie B è prevista una promozione ai playoff, in D no e non ha senso”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: Fedelissimo Online