D’Ambrosio: “Durio? Mi disse che qualcuno le aveva messo i bastoni tra le ruote”

Dopo i cinque anni con la maglia del Siena, Dario D’Ambrosio si è accasato alla Sambenedettese. L’ex difensore, durante la trasmissione Minuto per minuto su RadioSienaTV, ha riportato la memoria all’estate scorsa, al momento in cui Anna Durio gli aveva comunicato che non avrebbe iscritto la Robur: «Lo ricordo ancora, ci siamo anche sentiti. La piazza non meritava questa fine, ma mi sento di dire neanche la Durio. Si è sempre comportata bene, soprattutto con noi calciatori. Poi sappiamo come è andata a finire, di certo non ce lo aspettavamo. C’erano tutti i buoni propositi per fare bene. Sicuramente non credo che la sua volontà fosse quella di non iscrivere la squadra. A me ha sempre detto che, anche tra mille difficoltà, in qualche modo l’avrebbe iscritta. Penso che qualcuno le abbia messo i bastoni tra le ruote, almeno stando a quello che mi diceva».

D’Ambrosio prosegue: «Di Siena ho tanti bei ricordi. Ancora c’è un po’ di rammarico per come è finita la finale di Pescara, però quell’annata facemmo una grande rincorsa, c’era un bell’affiatamento con tutta la città».

La chiosa finale è sui tifosi: «Siena è una piazza molto esigente, i tifosi ci hanno sempre chiesto di lottare per la maglia. Ci sono sempre stati vicini, devo essere molto sincero. Inizialmente non erano a conoscenza delle difficoltà societarie perché le abbiamo sempre tenute all’interno dello spogliatoio. Nel momento in cui sono venute fuori, hanno fatto pressioni alla società per fare quella chiarezza che purtroppo non è mai avvenuta. E li dobbiamo ringraziare per questo». (J.F.)

Fonte: Fol