DALLO ZECCHINI: LUCA ROSSETTINI

Luca Rossettini: “E’ sicuramente un successo meritato: in una partita particolare come poteva essere il derby di Grosseto abbiamo giocato con gli attributi, con personalità. E anche facendo un conto delle occasioni create da noi e da loro, i tre punti sono legittimi. Ci aspettavamo un avversario forte, tosto fisicamente, in un buon momento di forma, ma ce l’abbiamo messa tutta e abbiamo centrato l’obiettivo. E poco conta se gli altri vengono a prenderci alti o bassi: adesso abbiamo una nostra identità e non la snaturiamo mai. Sappiamo sempre quello che dobbiamo fare. Ad aiutarci ora la consapevolezza nei nostri mezzi e l’entusiasmo. Come fermare uno Sforzini più alto di noi? Ogni giocatore deve saper ovviare a una sua mancanza, come potrebbe essere qualche centimetro di altezza in meno, con altre qualità. Oggi sia io che Claudio non abbiamo avuto grossi problemi. Ancora una volta non abbiamo subito reti: siamo, credo, la miglior difesa del campionato, con un attacco che dovrebbe essere il secondo migliore. Questi numeri non possono che farci piacere: ci danno stimoli e voglia di fare ancora di più. Le polemiche grossetane? Secondo me l’arbitro ha diretto con personalità. Era una partita tesa, da un punto di vista emotivo, ma noi non abbiamo mai perso la testa, come magari poteva accadere qualche mese fa. Ulteriore dimostrazione della nostra acquisita maturità. Se invidio Del Grosso? No, anzi, siamo molto contenti per lui. Questo gol se lo meritava: sta facendo bene, è un gran ragazzo, ha sempre stretto i denti, anche nei momenti difficili, superando pure qualche acciacco fisico. Una bella immagine vederlo correre a esultare sotto la curva”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line