Dallo stadio di Trapani: mister Beretta

“Abbiamo fatto una prestazione straordinaria” esordisce così mister Beretta al termine della partita vittoria di Trapani. Una prestazione super di Pulzetti in una posizione a sorpresa: “si, forse il primo a sorprendersi sarà stato proprio lui essendo la prima volta che giocava lì. Sapendo che è uno di quelli che calcia di più pensavo che potesse da fastidio ed ha anche un gran passo”.
Sono andati ancora una volta molto bene i giovani Spinazzola e Rosseti: “Spinazzola forse non si rende ancora conto di tutte le sue potenzialità. Deve solo migliorare il tiro. Rosseti meritava il gol, peccato per il palo, ha svolto un gran lavoro sia in fase di possesso che di non possesso”. Fabbrini non è parso ancora al top? “Forse ha un po’ di stanchezza, non avendo svolto la preparazione con noi e non avendo i novanta minuti sulle gambe”.
Abbiamo vinto contro una diretta concorrente: “siamo ancora dietro, l’importante è continuare così. La squadra non butta mai via la palla, vuol dire che siamo sereni e all’allenatore fa sicuramente piacere. Ci tengo a sottolineare che vogliamo dedicare la vittoria a Sandra, una grande che è scomparsa in questi giorni”.
Valianie  Rosina sono stati due spine nel fianco del Trapani: “oggi è difficile trovarne uno che ha fatto male. Non abbiamo mai fatto tirare in porta il capocannoniere Mancosu, Lamanna ha fatto due uscite importanti, abbiamo cotruito senza subire. Sapevamo della forza del Trapani sugli esterni e in settimana abbiamo lavorato bene. Il campionato resta equilibratissimo”. (an. gig.)

Fonte: Fedelissimo Online-A.R.E.