Dallo Juventus Stadium: Giuseppe Iachini

Giuseppe Iachini: “Al di là dei meriti della Juve, il risultato ci penalizza. Nel primo quarto d'ora della partita i ragazzi hanno sentito l'importanza della partita, ma strada facendo la squadra ha tenuto bene il campo, non si è mai abbassata, costringendo più volte gli avversari al fuorigioco, pronti a ripartire e far male. Abbiamo giocato un buon secondo tempo, abbiamo preso noi in mano il gioco. Purtroppo siamo stati meno bravi e più sfortunati di altre volte. Non capita sempre di prendere un palo interno e veder uscire la palla o lo stesso vedere che la palla rimbalza all'esterno della linea dopo aver preso la traversa. Una rete o due ci avrebbero consentito di essere in partita come avremmo voluto e per quanto prodotto lo meritavamo. Nei singoli episodi la Juve è stata più cinica. In ogni partita si giocano diverse partite. I cambi? A un certo punto dovevamo addormentare la partita per non far alzare i ritmi a loro, lo abbiamo fatto con tanto possesso palla. Poi ho forzato con Agra, ma loro hanno raddoppiato subito. Sulla conclusione di Giovinco, la palla ha scheggiato la traversa ed è entrata…. In generale la prestazione è stata buona, siamo venuti qua e ce la siamo giocata: abbiamo concesso pochissimo e i tre gol incassati ci penalizzano fin troppo. Pozzi ed Emeghara? Più passano le settimane, più si conoscono. Nicola viene da un infortunio lungo, da lui come da tutti mi aspetto un contributo importante. Oggi si sono mossi bene, se la palla fosse entrata anche sul piano psicologico l'incontro avrebbe preso un'altra piega. Purtroppo non siamo riusciti a metterla dentro, ma dobbiamo continuare come stiamo facendo. Venivamo pure da una settimana particolare, tra il posticipo e le assenze di Vergassola e Sestu oltre a quella di Angelo. Ci dispiace per i tifosi, volevamo regalare loro un'altra soddisfazione”. (a.go.)

Fonte: Fedelissimo on line