DALLA ZONA MISTA: MACCARONE E BRANDAO

 

Massimo Maccarone: "Ho avvertito un dolore alla gamba, per questo ho preferito non continuare. Sono contento di aver ricevuto il Fedelissimo d’Oro, sono cose che fanno sempre piacere, come mi ha reso orgoglioso l’affetto sentito ogg. Ci siamo giocati la partita, era giusto così, lo dico io che ho anche giocato in Inghilterra. Purtroppo è finita con la retrocessione: abbiamo avuto grossi limiti, ma anche tanta sfortuna, quella sfortuna che non avevamo avuto negli altri anni. Ci ha fatto retrocedere un insieme di cose, ma ora l’importante è ricostruire quella famigla che ha sempre fatto la fortuna del Siena. Il campionato di B è molto difficile. Il mio futuro? Nei prossimi giorni parlerò con la società. Devo prendere una decisione imporatnte per il mio futuro: l’ho sempre detto, sto bene a Siena e se dovessi andare via non tradirei la Robur, ma onorerei la mia carriera".

Gonzalo Brandao
: "Mi ha fatto piacere vestire la maglia del Siena un’altra volta. Ho cercato di dare il massimo. Purtroppo dopo Cagliari sono incappato in una squalifica e in un infortunio che mi ha tenuto fuori per un mese. Pratali, al mio posto, ha fatto molto bene. Io ho cercato di impegnarmi in allenamento, ma le decisioni spettano sempre al mister. In settimana mi ha visto bene, oggi mi ha fatto giocare. Il mio futuro? Ho un contratto che mi lega al Siena fino al 2013: sono uno degli artefici della retrocessione, voglio essere uno dei protagonisti che riportranno la Robur in serie A". (a.go.)

Fonte: Are-Fedelissimo on line