DALLA ZONA MISTA: LE VOCI DEI BIANCONERI

 

Massimo Maccarone: "Potevamo fare di più, è vero, ma va bene così, abbiamo dato tutto fino alla fine. Abbiamo dimostrato che ci siamo, che siamo compatti e uniti. Con un pizzico di fortuna in più, senza un guardalinee come quello di oggi, potremo far bene. Come è andata? Muslera mi ha fatto lo sgambetto. Arbitro, che era dietro, ha visto, il guardalinee gli ha fatto cambiare decisione e ha fischiato fallo a me… Ma non mi ha ammonito… Mah…  A volte sono rimasto un po’ isolato, ma il ruolo in cui ho giocato oggi, l’ho già svolto in passato benissimo, come posso fare benissimo l’esterno a sinistra. Giampaolo? Mi dispiace, abbiamo passato insieme un anno e mezzo. Le responsabilità di questa classifica, però, ce le prendiamo tutti: alla fine siamo noi giocatori che andiamo in campo. Baroni? Ha fatto grandi cose con la Primavera, sono sicuro che farà benissimo anche con noi. Trasmette serenità e ci ha dato la carica giusta per affrontare questa partita".

 

Cristiano Del Grosso: “Per noi difensori, con il cambio di mister è cambiato poco. A parte che sui calci piazzati: adesso marchiamo a uomo, non più azona. Il gol di Mauri? Mi assumo la respondsabilità del passaggio corto su cui abbiamo perso palla. Ma è difficile, con il pallone in movimento, marcare. Quel gol lo potrebbe prendere chiunque. L’esonero di Giampaolo? Nel calcio cambiano allenatori, cambiano i giocatori. Quando le cose non vanno bene è giusto cercare una soluzione. Come è giusto che chi è in campo abbia la forza di reagire. Quella forza che come uomo e giocatore ho messo io, come i miei compagni, oggi in campo".

Abdelkader Ghezzal: "La maglia non me la sono certo tolta da solo, non sono matto… la trattenuta c’è stata, ovviamente, da sanzionare. Quello di oggi è comunque un ottimo pari ottenuto contro una squadra di grande qualità. In questi giorni, con quello che è successo, abbiamo avuto poco tempo per prepararci. Ho comunque visto un Siena in crescita, anche se c’è da migliorare tanto. La situazione rimane difficile, ma questo punto ci dà morale. Speriamo che a Genova, contro la mia ex squadra, riesca a fare gol. Ci vorrebbe proprio".

Paul Codrea: "E’ un punto che fa morale. Abbiamo affrontato una Lazio che sono sicuro verrà presto fuori e si posizionerà ai posti alti della classifica. Anche noi, a piccoli passi, riusciremo a toglierci da questa situazione. faremo di tutto per andare incontro al mister, per dargli una mano".

Gonzalo Brandao
: "A inizio partita, dietro, eravamo un po’ bloccati e abbiamo preso il gol. Ma c’è stata un’ottima reazione, abbiamo giocato bene, abbiamo creato diverse occasioni. Speriamo adesso, di muovere la classifica anche a Genova". (a.go.)

Fonte: Are-Fedelissimo on line