DALLA ZONA MISTA: LE ALTRE VOCI

 

Cristiano Del Grosso: “Siamo stati puniti da una disattenzione, avremmo tanto voluto chiudere la partita con una bella vittoria, oltretutto meritata. Come sempre ce l’abbiamo messa tutta, ma non ce ne va bene una, non so neanche più cosa dire. Ora dobbiamo stare più che mai uniti, guardare avanti con coraggio, essere uomini. Mi rendo conto che diciamo sempre le stesse cose, ma è vero e prima o poi le cose devono girare. Dobbiamo stare più attenti, più cattivi, mai dare niente per scontato. Oggi abbiamo giocato in modo egregio, poi siamo incappati nell’errore. Ma colpevolizzare solo la difesa è riduttivo, visto che è sempre stata giudicata male dal primo giorno. Ci vuole anche razionalità: nel primo tempo potevamo chiudere in vantaggio. Io, da difensore, mi assumo comunque, le mie responsabilità. Cosa è cambiato nel modo di preparazione? Prima si lavorava più a zona, ora più a uomo. Ma non cambia niente, anche con una grande organizzazione potresti prendere delle imbarcate. Il fatto è che inconsciamente è dura, davvero dura. E’ una questione di testa, non tattica o tecnica”.

Gianluca Pegolo
: “C’è un grande rammarico per aver buttato via una partita praticamente vinta. Ho creduto nel miracolo, ma non ce l’abbiamo fatta. Speriamo di fare punti nelle prossime partite. Dobbiamo continuare con questa voglia e sperare che le altre non colgano grossi risultati. Se sono io o è Curci il titolare? Rispondo solo che quando vengo chiamato cerco di essere pronto. Quest’anno è così, capita spesso. A Roma? Andremo lì per giocarci la partita a viso aperto, per giocarcela. Di solito con le grandi facciamo sempre buone partite: nel calcio non si sa mai, la palla è tonda”.

 Alessandro Matri: “Oggi era importante non perdere. Loro sono passati in vantaggio, noi siamo stati bravi a raddrizzare subito la partita. Dopo il pareggio abbiamo addirittura avuto diverse occasioni per vincere: la forza di questa squadra è la capacità di saper reagire anche nei momenti di difficoltà”.

Andrea Parola: “E’ stata una partita equilibrata: siamo rimasti in dieci, abbiamo preso un gol, sembra in doppio fuorigioco, voglio rivedere le immagini. Non ci siamo disuniti, abbiamo pareggiato subito e abbiamo avuto la possibilità di vincere. Alla fine è un buon punto, conquistato contro una squadra arrabbiata, su un campo, quindi, difficile. Abbiamo lavorato tanto a centrocampo”.

Davide Biondini: “E’ stata una partita lottata, decisa alla fine da due episodi. Credo che il pareggio sia il risultato più giusto”. (a.go.)

Fonte: Are-Fedelissimo on line