DALLA ZONA MISTA: I GIOCATORI

Massimo Maccarone: “Ci è andata male, abbiamo preso gol subito e la rete ha scombussolato i nostri piani. Recuperare alla Lazio, una squadra aggressiva, in ottime condizioni, è stata dura. La scelta del modulo iniziale? Era per tenere la partita all’inizio per poi sfruttare il contropiede. Con lo svantaggio è saltato tutto, sono subentrate le paure e infatti abbiamo sbagliato tanti passaggi. Bravo Curci a non farci andare sotto di tre gol. Ora dobbiamo tentare il tutto e per tutto domenica in casa. Il Genoa è forte, ma dobbiamo vincere per continuare a sperare. La Lazio? E’ quart’ultima e va considerata ancora come concorrente nella corsa salvezza, anche se non merita la classifica che ha, vista la qualità dei suoi giocatori soprattutto davanti. Anche l’Udinese è forte: dobbiamo sperare al di là dei valori delle altre”.

Gianluca Curci: “Il secondo tempo è andata meglio del primo, il secondo gol ha chiuso definitivamente la gara. Peccato, perché se non l’avessimo subito ci avremmo provato fino al novantesimo. Purtroppo questa sconfitta ci ha riportato a meno sette, la nostra fortuna è che abbiamo diversi scontri diretti da disputare e ce li andremo a giocare. Finché la matematica non ci condannerà ci proveremo. L’intervento su Rocchi? E’ stato un uno contro uno, mi è andata bene”.

Aleandro Rosi: “Ci tenevo particolarmente a far bene. Era una gara importantissima per la nostra classifica. Non ci siamo riusciti. Se guardiamo alla Lazio, sulla carta non ha è una squadra da retrocessione ma evidentemente se sono dove sono hanno dei problemi e la speranza è di riprenderli. La sconfitta purtroppo ci rimette un una posizione difficile, la stessa in cui siamo stati per tanto tempo. Abbiamo perso tantissimi punti all’inizio. Ma finché la matematica non ci condannerà noi continueremo a lottare. Il modulo? Il mister ha optato per una partita a specchio, tenendo conto di come giocava la Lazio”.

Paul Codrea
: “Avevamo preparato la sfida in una certa maniera: resistere i primi minuti e poi fare la partita. Non ci siamo riusciti, Non so cosa sia successo, forse la Lazio di oggi è stata troppo forte”.

Stephan Lichtsteiner: “Abbiamo giocato una grande partita, tutti quanti. In questi incontri non è importante chi fa gol. La squadra c’è sempre stata, ci mancava solo il gioco. Adesso qualcosa è cambiato: nelle ultime due partite abbiamo centrato due successi importantissimi, dobbiamo continuare così”. (a.go)

Fonte: Sky-Are-Fedelissimo on line