Dalla zona mista: Gazzi, Mannini e D’Agostino

Gazzi. "È una vittoria importante, penso che la gara l’abbiamo vinta in settimana per come l’abbiamo preparata e per la grande voglia che avevamo di vincere. Ci siamo riusciti e siamo ben contenti perché sapevamo l’importanza che aveva, essendo un primo scontro diretto. Dobbiamo continuare così, adesso cominceremo a pensare a Novara, dove dovremmo essere determinati e avere voglia di fare risultato Non mi sento un uomo fondamentale, faccio il mio dovere, ma la nostra forza deve essere il gruppo. Siamo in tanti, c’è una giusta competizione e ognuno può dare il suo aiuto e si deve far trovare pronto. "

Mannini: "Siamo contenti della vittoria, mercoledì avremo un’altra partita delicata e siamo consapevoli che tutte le volte dobbiamo fare punti, perché fuori casa anche un punticino conta. Sono venuto qua dopo un’annata difficile, volevo ripartire da quella non dimenticando quanto si vive male quando le cose non vanno. Ho gli stimoli giusti e la voglia di fare bene per cercare di salvarsi, che sia l’ultima domenica o prima ce la dobbiamo fare. Nazionale? Lasciamo perdere, due anni fa ho segnato cinque gol all’inizio e poi nessun altro fino a fine anno. Devo continuare a pedalare senza pensare ad altro. Forse mancano le reti degli esterni, ma l'importante è il risultato. Spero arriveranno anche i nostri gol, noi dobbiamo continuare a fare bene come facciamo e le reti arriveranno. Siamo un gruppo nuovo, con tanti giocatori che sono arrivati quest’anno e pian piano stiamo trovando i giusti meccanismi. Le prime partite ci siamo difesi parecchio, mentre ora non pensiamo solo alla fase difensiva ma ripartiamo anche bene."

D’Agostino: "Siamo contenti della vittoria, stasera festeggiamo e domani ripartiamo. In questa settimana abbiamo tre partite dove dobbiamo cercare di fare più punti possibili e questa vittoria ci dà morale per affrontare il Novara al meglio. Giocheremo in un campo difficile, nuovo per noi, contro una squadra che oggi ha perso oggi e vorrà rifarsi. Con Sannino non c’è mai stata polemica al di là di quello che è uscito sui giornali: dissi quelle cose e ci sta di sbagliare, ma meglio che abbia sbagliato io rispetto a un giovane. Dopo il mio sfogo mi sono rimboccato le maniche, chiesto scusa al mister ai compagni e credo per questo di aver dato un buon esempio. Credo che da un errore si possa comunque trarre un lato positivo: io ho parlato ed ho esternato il mio pensiero che volevo giocare. Siamo a pari punti coi la Fiorentina? Non mi interessa perchè adesso devo pensare al Siena e al bene della Robur" (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online