DALLA SALA STAMPA: I GIOCATORI

 

Michele Paolucci: "Siamo stati protagonisti di un buon secondo tempo anche se nel primo siamo stati tonici e ben organizzati. Abbiamo dimostrato di essere vivi, dopo aver subito tre gol fuori casa qualunque squadra crollata. Noi no. Sarà banale ma tanti episodi arbitrali, hanno condizionato partita: se tutto viene fischiato a favore degli avversari diventa difficile. Il mio gol? Serviva ai miei compagni, a me cambia poco, non ha raddrizzato la partita e avrei sperato fosse più deterninante. Comunque ci siamo: ho visto gli occhi dei miei compagni, c’era qualcosa di positivo in tutti. Non meritiamo l’ultimo posto in classifica, sono straconvinto che ci sono squadre peggiori di noi. Abbiamo un mare di partite per rimediare a questa situazione. Giovedì, intanto, giocheremo in Coppa Italia: abbiamo voglia di passare il turno e andare avanti, spero sia l’occasione buona per noi che abbiamo giocato meno, per ritrovare minuti nelle gambe".

Omar Milanetto: "Questa vittoria è importante, abbiamo raggiunto quota venti, siamo nei piani alti della classifica, stiamo conducendo un campionato eccezionale. Peccato per quelle disattenzioni che ogni tanto commettiamo. Non so perché, ci si spenge il cervello, caliamo in concentrazione e prendiamo tanti gol. Un peccato, su questo piano dobbiamo certo miglioare. Ma sia chiaro, non è un problema della difesa, ma di tutta la squadra. Per oggi, comunque, bene così. Il nostro obiettivo? Rimanere il più in alto possibile sia in campionato che in Europa".