DALLA SALA STAMPA: ANTONIO CONTE

Antonio Conte: “Se abbiamo cambiato panchina è stato per scelta strategica. Sono contento anche se, guardando al particolare, abbiamo sprecato tantissime delle occasioni create. I nostri attaccanti avranno conservato i gol per il campionato… A loro sto dando sempre più minutaggio perché trovino il prima possibile il top della condizione. Giudico la prestazione positiva: i ragazzi ci tenevano a partire con il piede giusto alla prima uscita ufficiale. Dobbiamo riconquistre l’ambiente dopo la retrocessione e prestazione dopo prestazione mi sembra che ci stiamo riuscendo. Abbiamo compiuto un ulteriore passo avanti, in questo momento è importante mettere mattone su mattone. Sono contento che i ragazzi abbiano sposato la nostra filosofia di gioco e divertendosi, giocando a calcio. I brusii a qualche passaggio non mi sono piaciuti, è una nostra filosofia giocare la palla per crearci la spazi. Io sono contento per tutti vecchi e nuovi: c’è da lavorare ancora tanto, ma sono sereno perché il gruppo mi segue ed è a mia disposizione. Basti vedere agli attaccanti che partecipano alla fase difensiva. Abbiamo optato per un ritiro importante perché d’ora in poi la palla viaggerà a duemila. Ora torniamo a un regime normale. Dovremo essere pronti: l’anno scorso il Siena scendeva in campo sperando di non prendere cazzotti e sperando di darli. Quest’anno li dovremo tirare noi per primi. Ci aspettano tutti come squadra protagonista: è molto più difficile vincere in B che salvarsi in A. I ragazzi sono stati bravi perché in 40 giorni, per loro, è cambiato tutto da un punto di vista atletico e tattico. Stasera, e questa è la cosa più importante, è che si è vista in campo una squadra, una squadra che ha unità di intenti. Abbiamo una rosa importante perché il campionato lungo. Reginaldo? Mi aspetto molto di più da lui, perché può dare di più. Sta facendo sacrifici, si sta impegnando, ce la sta mettendo tutta ma può dare anche di più”. (Angela Gorellini)

 Fonte: Fedelissimo online