Dall’Olimpico: Pesoli, Rossi e Brienza

Emanuele Pesoli: “Mi dispiace per l'infortunio: stavo giocando una buona partita, la stavo interpretando bene. Un'annata sfortunata per me, quanto grande per il Siena. Una bellissima soddisfazione aver raggiunto quota 44 e la matematica salvezza a due giornate dalla fine. Nello spogliatoio abbiamo festeggiato tantissimo. Abbiamo disputato un campionato fantastico, contro tutte le aspettative: nessuno ci ha regalato niente e anci potevamo avere anche qualcosa in più in classifica. Ora vogliamo battere il record dei 45 punti: domenica sulla carta ci aspetta una partita fattibile, ci proveremo”.

Andrea Rossi: “Abbiamo lottato fino alla fine, siamo contenti per il pareggio ottenuto. Siamo contenti soprattutto per la matematica salvezza: abbiamo giocato alla grande dalla prima partita fino all'ultima e i complimenti vanno rivolti alla squadra, al mister, al direttore, a tutti. Sannino ci aveva chiesto di giocare una partita da Siena, di correre e ripartire, contro una squadra in corsa per un piazzamento Champions, senza stare a guardare i risultati degli altri. Ci dispiace per la Lazio, ma siamo contenti di esserci salvati dopo una grandissima stagione. Ora dobbiamo tagliare l'importante traguardo dei 45 punti”.

Franco Brienza: “Siamo felici di aver raggiunto l'obiettivo con due giornate di anticipo; ora dobbiamo pensare a fare più punti possibile, per la storia del Siena. Non sentiamo lo stress per battere il record delle 45 lunghezze, quello era per la salvezza. Ora siamo sereni. Anche stasera abbiamo disputato una buona partita, la Lazio è partita forte, è stato bravo Pegolo a salvare il risultato, poi ovviamente loro hanno pressato forte, ma siamo riusciti a portare a casa il pareggio”. (a.go.)

Fonte: Fedelissimo on line-Are