Dall’Adriatico: Emeghara e Pozzi

Innocent Emeghara: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, soprattutto sotto l'aspetto della concentrazione. Nel secondo tempo il Pescara è riuscito a rimontarci, ma noi ci abbiamo creduto e per questo siamo ancora più felice della vittoria. Il rigore su di me? Le decisioni spettano all'arbitro io penso solo a lavorare e a giocare. Quanti gol voglio fare? Non mi importa il numero, l'importante è che servano alla squadra per salvarsi”.

Nicola Pozzi: “Sono contento per la vittoria, un successo fondamentale. Che ci serva inoltre di lezione: in vantaggio di due gol non possiamo farci rimontare e rimettere gli avversari in partita. In questo dobbiamo migliorare perché non ce lo possiamo permettere. Non è possibile concedere questi gol. E' stato comunque positivo portare a casa i tre punti; ora dobbiamo vincere domenica. Per quanto riguarda la mia condizione è impossibile, a un mese e mezzo dalla fine del campionato che ritrovi il top. Ma che sia al 20, al 40, al 60 per cento, sto facendo di tutto per dare una mano alla squadra come posso, in allenamento e in partita. L'intesa con Emeghara? Non possiamo ragionare a coppie, perché in questa squadra tutti sono utili, basti guardare oggi Agra che palla ha servito a Innocent. Anche i ragazzi che trovano meno spazio sono importanti per il gruppo, in questo momento c'è bisogno di tutti”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line