Dal ritiro di Castel Del Piano: Emiliano Bonazzoli

Trentasei primavere e ancora tanta voglia di giocare. Le dichiarazioni di Emiliano Bonazzoli. “Ci siamo messi subito a lavorare duro e a parte il caldo sta andando tutto nel modo migliore. Ringrazio la società e il mister per questa opportunità: è stato lui a cercarmi, mi ha parlato di questa possibilità e ho accettato subito. Il progetto mi è apparso importante. L’ultimo anno è stato complicato. Sono sceso in D per stare vicino alla famiglia e fare il corso per diventare allenatore. Poi ho deciso di andare in America, sapendo che sarebbe durata tre mesi. Per varie vicissitudini sono tornato prima. Punto e a capo. Sto bene, ho voglia giocare e non mi sento vecchio, non mi sento un ex giocatore e lo dimostrerò in campo. Di testa sono pronto, fisicamente, vista la stazza, mi ci vorrà un po’. Ma sono abituato alle sfide, per l’inizio del campionato ci sarò. Atzori? A Reggio ho disputato la miglior stagione della mia carriera: è un tecnico che pretende tanto ma sa tirare fuori il meglio. Le armi su cui punta sono il sacrificio, il rispetto l’uno dell’altro e la diligenza. Io guida nello spogliatoio? Se Daniele vorrà il mio aiuto glielo darò. Mettendo la mia esperienza a disposizione del gruppo”.   (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line