DAL PIOLA: GLI AZZURRI

Carlo Accornero: “E’ stata una sfida divertente, bella: il Siena ha un potenziale straordinario, soprattutto nel reparto offensivo, noi abbiamo fatto una buona figura. Sono contento per la personalità con cui i ragazzi hanno reagito al 2-1, da grandissima squadra. Le offese al presidente Mezzaroma? Dispiace, anche perché la cosa non è usuale. Purtroppo certe cose accadono, ma al di là di qualche eccesso verbale, mi sembra che tutto sia funzionato. Il pubblico si è arrabbiato per alcune decisioni prese dall’arbitro, ma è così, gli ultimi arrivati sono sempre più svantaggiati, rispetto agli altri, come rispetto ad altri lo siamo noi". 
 

 

Attilio Tesser: “Sono contento di come ho visto reagire la mia squadra dopo il gol dell’1-2. rag giunto il pari, alla fine, i ritmi sono calati: entrambi avevamo speso tantissimo durante il primo tempo, ha prevalso la stanchezza. Il Siena è una grandissima squadra, il risultato ci soddisfa. I rigori dati e non dati? La mano di Lisuzzo c’era e lo ammettiamo, ma c’era anche quella di un giocatore del Siena qualche minuto prima. L’arbitro ha avuto due metri di giusdizio. Il Novara è calato? Beh, sì, lo dicono i numeri… Ma se andiamo a guardare le partite non abbiamo mai demeritato, il problema è che spesso non riusciamo a chiuderle. Ma sinceramente in che posizione arriviamo ci interessa poco. Se terzi, quarti o quinti. L’importante è fare i play off questo obiettivo che ci siamo prefissati. Il sintetico? L’unica diversità rispetto a un campo normale è cvhe la palla gira più veloce, ma non è certo un fattore di grossa influrnza: e infatti quando abbiamo iniziato a incappare in risultati meno positivi, nessuno ha più parlato del campo, ma della squadra…”. 

Carlalberto Ludi: “Credo che alla fine il verdetto del campo sia il più giusto. Le due squadre hanno combattuto facendo vedere tutte le loro qualità. La nostra forza è stata nel recuperare quando siamo andati sotto. A quel punto non abbiamo più voluto rischiare niente: con la velocità dei loro esterni, Troianiello e Reginaldo, ci avrebbero potuto mettere in difficoltà. Nel primo tempo, è vero, abbiamo concesso più del secondo ai nostri avversari, però eravamo comunque in vantaggio noi. Bene così, siamo contenti della prestazione e da quella dobbiamo ripartire per affrontare il Crotone. Questo mio gol è importante, perché ci ha permesso di pareggiare contro la squadra più forte del campionato. Ora dobbiamo continuare su questa strada”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line