DAL MATUSA: MISTER CONTE

Antonio Conte: “Faccio i miei complimenti ai ragazzi perché hanno giocato una partita tosta e gagliarda come avevo chiesto. Hanno dimostrato di avere una grande personalità, di essere maturi: siamo cresciuti tantissimo, siamo una squadra vera. Abbiamo giocato in un campo difficile, contro un avversario ben organizzato sorretto da un grande tifo, protagonista di un ottimo avvio. Poi siamo venuti fuori, creando occasioni importanti fino al gol vittoria. Avevo detto che sarebbe stata dura e così è stato: per questo il successo è ancora più bello. E’ stata una prova di cuore e di carattere, ma anche di organizzazione e di testa. Ripeto, complimenti ai miei ragazzi perché se li meritano tutti. Questi tre punti danno continuità ai due successi centrati contro Crotone e Sassuolo, ma il campionato è ancora lungo, mancano otto partite alla fine e già sabato ci aspetta un’altra finale: al Franchi arriverà il Vicenza e abbiamo due giorni in meno per prepararla rispetto alle altre. Spero che tutto l’ambiente ci sorregga come ha fatto stasera al Matusa. Non mi aspettavo neanche una presenza così numerosa e incessante, dovrà essere così fino alla fine. Ringrazio tutti. Il laser puntato sugli occhi di Coppola? Abbiamo provato a dirlo al quarto uomo… Sono cose che non dovrebbero accadere. Io alla Juve? L’ho detto e lo ripeto: ho sposato questo progetto, ho un altro anno di contratto con il Siena e penso solo a raggiungere la serie A su questa panchina. Il resto sono solo chiacchiere”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line