Dal Franchi: Tesser e Paci

Attilio Tesser: “Oggi l’importante era vincere. Con Sannino abbiamo fatto la gavetta insieme e di solito pareggiavamo sempre. La vittoria di oggi è arrivata in un momento importante ed è bene che ci sia stata. Non dobbiamo però guardare la classifica ma pensare alla prossima gara con il Lecce e cercare di interpretarla come fatto sia con l’Udinese che oggi. In campo vanno i ragazzi e sono loro i protagonisti: so cosa abbiamo fatto in due anni con molti di questi ragazzi. Ho conosciuto i nuovi e mi fa molto piacere quello che ha fatto Caracciolo perchè ci permette di giocare sia palla a terra che alta. È un giocatore molto importante per noi, oggi è partito in panchina e quando è entrato in campo, lo ha fatto con la massima determinazione ed umiltà e questo è lo spirito giusto. La strada è sempre lunga, dispiace perchè nel passato potevamo raccogliere qualcosa in più. Prepariamoci alla partita con il Lecce, stiamo con i piedi per terra e continuiamo a lavorare e giocare con grandissima umiltà e determinazione. Il Siena lo ritengo fuori dalla zona salvezza, è un’ottima squadra, Sannino la mette in campo bene e c’è un grandissimo ambiente intorno alla squadra. Penso che non avrà nessun problema a salvarsi. Oggi però penso che la partita per quanto visto nel complesso abbiamo meritato di vincerla noi.

Massimo Paci: “La situazione rimane difficile , ma lo sapevamo. Noi dobbiamo guardare partita per partita e alla fine tireremo le somme. Dopo il ritorno di Tesser abbiamo intrapreso una nuova strada e ci crediamo: sappiamo che è difficile se però non dovessimo crederci sarebbe già la fine. Siamo stati bravi noi a difenderci bene, soprattutto contro un Siena che era in un momento splendido. Con Bogdani è una vita che giochiamo contro e escono sempre scintille. La strada però è ancora lunga, dobbiamo stare concentrati e andare avanti, va bene così dai”.(Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online