Dal Franchi: Stefano Antonelli

Quello di oggi è un punto che lascia un po' di amaro in bocca, ma allo stesos tempo la consapevolezza di aver tenuto testa all'Empoli, ovvero la squadra seconda in classifica, che detta legge su ogni campo e che a Siena è stato chiamato ad una gran gara per tenerci testa. Noi abbiamo un organico importante e continuiamo a dimostrarlo: la gara è stata cambiata da un episodio, dove l'arbitro non ha visto nel migliore dei modi. La gara di oggi ha detto tanto ma poteva dire anche di più: l'occasione di Rosseti, se realizzata poteva coronare la prestazione di oggi e lanciarci ancor di più. Siamo una squadra che in tutti i reparti ha più calciatori importante, che può lottarsela alla pari con tutti e giocarsi le nostre chance fino all'ultimo.

Spinazzola? Ottima l'intuizione del mister di impostarlo come esterno sinistro, dando modo oggi a Feddal di riposare, dopo tante gare in cui era stato impiegato con continuità. Il ragazzo ha fatto un'ottima gara, così come Fabbrini per continuità e per la pressione che metteva all'Empoli. Ma tutta la squadra ha fatto benissimo e il coronamento della gara sarebbe stata la vittoria che era nella nostre corde. Prendiamo comunque il punto di buon grado e adesso andiamo a Trapani a giocare una gara a testa alta.

Play off? Grazie al lavoro di tutti, a partire dal mister, possiamo dire la nostra. Nel mercato di gennaio abbiamo dovuto cedere un giocatore importante come Giannetti per i motivi che sappiamo, ma sono arrivati elementi come Jordá o Fabbrini, oltre che avere un ragazzo come Rosseti che cresce a vista d'occhio o aver ritrovato un D'Agostino che da quando è rientrato ci ha dato una grossa mano. Credo che siamo una squadra che sta lavorando bene e che con la giusta serenità può togliersi delle soddisfazioni e fare bene. (Lu. Ca.)

Fonte: Fedelissimo Online