Dal Franchi: Pegolo, Giorgi e Vitiello

Gianluca Pegolo: “Abbiamo centrato una vittoria importantissima: battere la Roma è una grande soddisfazione. Per me non è stata una gara semplice, si sono create delle situazioni che possono sempre mettere in difficoltà un portiere. Anche perché nel secondo tempo l'area era ghiacciata: anche i difensori, invece, hanno chiuso bene. I complimenti vanno fatti a tutta la squadra, ma mi sento di elogiare in particolare Terzi e Rossettini che sono stati protagonisti di una grandissima prova. L'abbiamo preparata bene: loro nel primo tempo hanno fatto un buon possesso palla, ma noi nelle ripartenze, siamo andati più volte vicini al gol. Poi ci siamo sbloccati con il rigore, ci siamo difesi e abbiamo portato a casa i tre punti. Ora a Lecce sarà importante non perdere: siamo a cinque punti dalla zona retrocessione, tenere i salentini a debita distanza è fondamentale”.

Luigi Giorgi: “Sono contentissimo: abbiamo interpretato la partita ancora meglio di come l'avevamo preparata in settimana. Grazie per i complimenti, sono felice di aver giocato sia a Torino che stasera e che siamo arrivati 4 punti: è una mia caratteristica dare tutto per la squadra, per i miei compagni e per la causa. L'atteggiamento e la voglia di sacrificarmi Gli elogi però, vanno fatti a tutta la squadra. Abbiamo centrato una vittoria fondamentale e meritata contro una grandissima squadra. Sì, è vero, sono partito più basso: siamo scesi in campo a 5 per levare ampiezza alla Roma che si alzava molto con Angel e Rosi. Potevamo passare in vantaggio già prima del rigore. Una volta segnato ci siamo difesi e nei minuti finali abbiamo retto botta. Come mi trovo con il mister? E' una persona preparata che riesce a tirare fuori il meglio dai suoi giocatori: in campo, lo specchio del lavoro settimanale, si vede quando siamo uniti, pronti a sacrificarci l'uno con l'altro. Questa vittoria è un'iniezione di fiducia in vista di Lecce. Al Via del Mare vogliamo ripeterci. Perché ho servito Destro e non ho tirato? Ci ho pensato, ma poi, con il portiere in uscita, ho visto arrivare Destro e mi è sembrato giusto essere altruista. Mattia l'ha presa troppo forte, peccato siamo stati sfortunati”.

Roberto Vitiello: “Abbiamo conquistato tre punti fondamentali, abbiamo giocato una partita perfetta: abbiamo rischiato pochissimo e siamo riusciti a concretizzare. Potevamo chiudere prima ma va bene così. Abbiamo tenuto bene una grande squadra che vive un momento di forma straordinario. Tutto il gruppo ci teneva, soprattutto in fase difensiva, a partire dagli attaccanti: tutti i reparti hanno fatto una partita straordinaria. Adesso, con una partita da recuperare, la classifica è buona, ma non ci dobbiamo rilassare. Il campionato non è finito stasera, godiamoci questa vittoria, di cui siamo felicissimi, ma domenica a Lecce ci aspetta già un'altra sfida durissima”. (Angela Gorellini – Foto: Nicnat)

Fonte: Fedelissimo on line