Dal Franchi: Mister Sannino

“Non lo so quanto è vicina la salvezza, adesso siamo a 36 punti e abbiamo fatto sicuramente un passo avanti. Ma finche non avremo la certezza matematica dobbiamo continuare a stare sempre sul pezzo. La cosa che mi ha fatto ancora più piacere è il fatto che i ragazzi mi avevano chiesto se li lasciavo liberi domani ma siccome quelli che devono recuperare e non hanno giocato si alleneranno tutti vengono ad allenarsi. Così mi hanno dimostrato quanto ci tengono e hanno voglia di soffrire ancora un tantino. Sul futuro ancora non dico niente, per me il futuro è la partita di Bergamo e l’allenamento di domani. Il presente dice di divertirsi stasera, andando a mangiare fuori e stando con le famiglie. Tutte le vittorie sono importanti ma anche le sconfitte lo sono: ti fanno capire tante cose, come gestirle e ti fanno vedere dove sei e come migliorare. Adesso andiamo con rispetto ad affrontare due squadre più forti di noi sulla carta ma poi vedremo sul campo: io ho dei ragazzi che tutte le domeniche cercano di mettere in difficoltà chi ci troviamo davanti e sarà così’ anche nelle prossime giornate. Adesso dopo un percorso irto, difficile, bello e meno bello siamo arrivati fino a qui. Ci sono stati momenti come Lecce o Novara dove potevamo dare una svolta e non è arrivata e invece altri dove non pensavamo di fare punti e invece abbiamo trovato la vittoria. Io ripeto che tanto tutto è scritto e spero di leggere il finale con la conquista della salvezza per questa città. Ha giocato Larrondo, perché cerco di dare  un’opportunità a tutti i ragazzi. Sono in tanti e la nostra forza è stata la coerenza e la chiarezza nei confronti dei giocatori. E con c’è grande sintonia, dovuta proprio alla chiarezza: io cerco di aiutare tutti e loro rispondono aiutando la società e la città”. (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online