Dal Franchi: Giannetti e Vergassola

Niccolò Giannetti: "Occasione mancata? Avevamo l'opportunità di fare tre punti e forse è un'occasione persa. Complimenti però al Cittadella che si è rivelata una squadra ostica e difficile da affrontare, Ma anche oggi sono gli episodi a girarci a sfavoree purtroppo torniamo a dire le solite cose: abbiamo fatto un buon secondo tempo e un'altra punizione nel finale ci ha penalizzato. Però guardiamo avanti e pensiamo alle prossime gare. Personalmente sono felice di quanto sto facendo, sto trovando continuità nel trovare la porta, oltre che cercare di dare un contributo importante alla squadra. Però ancora è lunga e devo continuare così.
Rinnovo? Io penso a far bene in campo e non ci penso. C'è chi lavora per me che farà le valutazioni che ritene consone. Io penso davvero solo al campo e il resto non mi tocca. Siamo arrivati alla scadenza del contratto e stiamo lavorando serenamente e non c'è nessun tipo di problema con la società. Ma ripeto io penso solo a giocare. Via a gennaio? Mi auguro di no, ma nel calcio non si sa mai. Ma credo che questa ipotesi sia davvero lontanissima.

Simone Vergassola: "Dopo una gara così non so che dire. La punizione di oggi fa pensare. Ci vuole più attenzione perché perdiamo due punti. Pulzetti è stato ammonito forse con troppa fiscalità ed invece una chiara spinta non è stata sanzionata sebbene evidente. Cosa mi ha detto? Di mandar via i miei compagni e niente più. Gli ho detto del fallo e dell'ammonizione ma lui non ha risposto. Poi sicuramente potremmo giocare e far meglio, ma ci sono momenti in cui fai fatica e dove non puoi sempre fare tre gol. Però ripensiamo anche a dove eravamo quest'estate e adesso siamo qua. Siamo una squadra con tanti nuovi e forse ci vuole anche un po' di pazienza in più.
Lanciano? Affrontiamo una squadra che ha perso a Modena ma fino ad ora ha fatto benissimo. Sono una squadra tosta, che ha preso pochi gol e con un allenatore che conosciamo bene per essere stato a Siena. Non sarà facile ma dovremmo fare la nostra gara, pur sapendo di affrontare un avversario importante. Dovremmo lavorare bene in settimana, arrivare carichi e sapere che sarà una nuova battaglia. (lu.ca.)

Fonte: Fedelissimo Online