Dal Franchi: Giacomazzi e Schiavone

Gulliermo Giacomazzi: “Quando fai una partita del genere non è bello andare ad analizzarla. Abbiamo fatto una brutta prestazione, sotto tanti punti di vista. Adesso si deve riprendere a lavorare, pensando alla Reggina e a fare qualcosa in più, ma pensando positivi e con la voglia di ripartire. Il Pescara? Oggi hanno fatto una gran gara, aiutati anche dal gol in apertura: avevano tre punte rapide davanti e mettere subito la gara in discesa, li ha aiutati per gestire al meglio la sfida nel finale. Le assenze? Mancavano giocatori importanti, ma era già successo anche in altre occasioni. Avevamo di fronte una grande squadra, ma noi abbiamo giocato al di sotto dei nostri standard sotto il punto di vista sia fisico che agonistico. Dovevamo riuscire a giocare più a calcio e sfruttare le nostre qualità, con meno ansia. Il ruolo? Io faccio del mio meglio in qualsiasi posizione. Classifica? Dobbiamo solo pensare a reagire, e riprendersi e guardare una gara dietro l'altra cercando di fare sempre il massimo”.

Andrea Schiavone: “Dopo il 2-0 abbiamo provato a reagire, forse timidamente. Poi il terzo gol ci ha tagliato le gambe, anche perché arrivato nel nostro momento migliore. Sapevamo di affrontare una delle migliori squadre di questo campionato, con giocatori di qualità. Però credo che questa sconfitta sia dovuta a certi episodi, che ci hanno sfavorito, come ad esempio il terzo gol su una nostra disattenzione. La posizione? Sono partito io mezz'ala e D'Agostino centrale, ma cercavamo di scambiarci spesso e di non dare punti di riferimento, come chiesto dal mister. Purtroppo non è andata benissimo. La coppa Italia? Facemmo bene, sotto tutti i punti di vista. Oggi volevamo ripetere quella prestazione, ma non è andata così. È arrivata la sconfitta, ma fino ad adesso abbiamo fatto bene e il nostro obiettivo è riprenderci subito,  far bene gara dopo gara e più avanti veder dove siamo e provare a centrare i play off se saremmo in grado di farlo”. (lu.ca.)

Fonte: Fedelissimo Online