Dal Franchi: Gaetano D’Agostino

Il regista bianconero ha parlato dopo la sfida contro la Juve Stabia del suo possibile trasferimento in Cina, adesso tramontato:

"Cina? C'era la possibilità di andare, ma è saltato tutto. È una trattativa che non ho vissuto benissimo perché alcuni mesi fa dichiarai che avrei voluto chiudere la carriera qui e quella è tutt’ora la. Per questo non è che da un momento all'altro cambio idea. Purtroppo però, rientrato a gennaio, ho capito che ero sul mercato: per rispetto del club, dei compagni e della squadra ho però continuato a fare il professionista e attendere l'evolversi delle cose. La Cina è sfumata, sono contento di essere rimasto e vorrei tornare a dare il mio contributo, come fatto prima dell’infortunio. Darò tutto me stesso per tornare ai miei livelli: fisicamente sto bene, dal 9 gennaio mi alleno con la squadra, ma essendo in procinto il trasferimento in Cina il mister non mi ha utilizzato perché essendoci la possibilità di andarmene e farmi male. Adesso spero di esser convocato per Terni.
La gara di oggi? La Juve Stabia si sarebbe accontentata del pareggio, ma noi siamo stati bravi a vincerla: siamo un gruppo meraviglioso che anche oggi ci ha creduto fino all'ultimo e vinto la partita. E queste tre punti possono darci ancor maggior morale. In attacco il Siena ha perso qualcosa? Sono partiti i due cannonieri della squadra, ma era arrivato Plasmati che in B poteva dire la sua. Adesso è arrivata Jordá, un ragazzo serio che ci può dare un amano. Punti alla mano siamo terzi: lavoreremo duro per fare più punti possibili e vedremo alla fine dove saremo arrivati". (Lu.Ca.)

Fonte: Fedelissimo Online