Dal Franchi: Gaetano D’Agostino e Gulliermo Giacomazzi

Gaetano D'Agostino: "Avevo voglia di tornare e dare il mio contributo a questo gruppo che è davvero meraviglioso. Oggi meritavamo,a mio avviso di vincere: nel primo tempo abbiamo avuto alcune palle gol, così come loro, ma per me stavamo meglio fisicamente e tenevamo meglio il campo. C'è rammarico, ma allo stesso tempo ancora di più la consapevolezza che anche quando andiamo sotto non ci disuniamo ma reagiamo al meglio e portiamo a casa punti importanti. I gol? Noi riusciamo sempre a trovare la rete, questo è una dato di fatto e per questo non credo che nell'ultimo mercato ci siamo indeboliti. Avevamo un giocatore importante come Giannetti, ma ora abbiamo Jordá, che oggi così come a Terni ha fatto bene, c'è Rosseti ed è arrivato Fabbrini: credo che davanti abbiamo valori importanti. Cosa ci voleva per vincere? Di sicuro il rigore ha cambiato la gara: stavamo facendo la partita che avevamo preparato in settimana, consapevoli di aver davanti due dei migliori attaccanti del campionato. Ci chiudevamo bene, ripartivamo e forse davvero senza il rigore potevamo vincere e portare a casa i tre punti".

Gulliermo Giacomazzi: "Purtroppo c'è molta rabbia, anche personale. Il rigore è arrivato dovuto ad un intervento mio: devo ancora rivederlo in tv, ma secondo me non c'era. Dispiace perché abbiamo fatto la gara che avevamo preparato, anche se forse potevamo fare meglio all'inizio della ripresa: resta tanta rabbia perché forse potevamo vincere. L'occasione di Rosseti? Vincere oggi sarebbe stato una grande gioia, ma non possiamo far pesare su un giovane la responsabilità della non vittoria, adesso ognuno analizzerà la propria gara, pensando a dove migliorare. Pensiamo positivo, mancano 15 gare e dobbiamo continuare a lavorare e proseguire su questa strada". (Lu.Ca.)

Fonte: Fedelissimo Online