Dal Franchi: Destro, Brienza e Mannini

Mattia Destro: “Ho fatto una bella rete dopo una grande azione, ma l’importante era vincere la partita e ottenere i tre punti. Nell’esultanza menomale ha tenuto il cartellone, è stata una gioia immensa in una partita in cui ci tenevamo molto e dove i tre punti erano fondamentali. In campo faceva molto caldo, siamo partiti molto forte e poi abbiamo un po’ pagato la stanchezza. Nel secondo tempo poi è arrivato il gol e nel finale siamo stati bravi a tenere perchè loro sono fortissimi davanti. È normale che una squadra che è sotto nel finale cerca di ribaltare il risultato e invece siamo stati bravi a tenere. Al futuro non penso, adesso voglio raggiungere la salvezza e a Giugno valuteremo tutte le opzioni. Le prossime due gare sono importanti come quella di oggi e dobbiamo cercare di fare più punti possibili perché è un campionato molto duro e non possiamo certo mollare. Una quota gol a cui arrivare? Spero più possibile per arrivare alla salvezza”.

Franco Brienza: “Oggi è arrivata una vittoria importante per la classifica anche guardando gli altri risultati. Abbiamo fatto un’ottima partita, attenti, accorti anche se il caldo ci ha un po’ penalizzato. Direi che il primo tempo abbiamo fatto bene, creato due occasioni nitide e limitato molto i loro attaccanti. Nella ripresa abbiamo trovato il gol, poi sofferto alla grande e forse siamo stati anche un po’ fortunati. Non ricordo su quale occasione ci sia stato da ridire e comunque penso che alla fine dell’anno gli episodi si compensino. Direi però che è stata una buona direzione di gara anche se mi dispiace per l’ammonizione che è arrivata alla fine visto che non ho fatto nulla. Purtroppo essendo in diffida mi porta alla squalifica e mi dispiace non esserci a Bergamo perchè è un’altra gara importante per noi, contro una diretta concorrente. Ma penso che chi mi sostituirà lo farà alla grande”.

Daniele Mannini: “Oggi l’importante erano i tre punti e non importa come sono venuti. Siamo contenti perché è un risultato che ci fa bene e inoltre abbiamo allungato anche di due punti. Quindi bene così. Per sentirci salvi aspettiamo la matematica, ma oggi sapevamo che era una gara importantissima: dopo il gol  ci siamo chiusi, non volevamo prendere contropiedi e abbiamo difeso il risultato. Personalmente sto ritrovando spazio e poco è sempre meglio di niente. Sono contento di poter dare una mano e lo farò quando sarò chiamato in causa. Adesso abbiamo due partite difficili, purtroppo però di solito dopo le buone prestazioni abbiamo sempre pagato dazio. Ora però andiamo a Bergamo per non perdere, che è la cosa più importante”. (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online