Dal Franchi: Daniele Martinelli

“Oggi sono passati dieci anni da quando sono arrivato a Siena ed è stata per me un’emozione già quando siamo arrivati col pulman a Siena Ovest e mi tornavano a mente dei bei ricordi. Mi ha fatto piacere tornare e non nego che è stata un’emozione particolare. Quell’anno a Siena fu una cavalcata trionfale e per me fu anche la prima esperienza lontano da casa. Però ripeto, la ricordo davvero con molto con piacere e soprattutto per come andò a finire quella stagione.
Venendo alla gara, è stata una bella partita, purtroppo è andata male per noi. Peccato per il finale perché forse il 3-2 era il risultato più giusto e il 4-2 invece sembra anche più brutto.
Gli attaccanti del Siena? Calaiò lo conosco da tanto perché abbiamo fatto assieme le giovanili a Torino; con Paolucci ci ho giocato l’anno scorso e soprattutto nel finale ci dette una grandissima mano anche se poi la salvezza sfumò all’ultimo. Calaiò e Bogdani si vede che sono attaccanti di categoria, ma credo che anche Paolucci possa fare molto bene.
In generale comunque ho visto un buon Siena: non so se ci sarà qualche altro acquisto ma comunque mi sembra già una squadre pronta e che soprattutto può partire da una buona base che è quella dell’anno scorso”. (Luca Casamonti)

Fonte: Fedelissimo Online