DAL FRANCHI: ANTONIO CONTE

 

Antonio Conte: “Siamo contenti di aver centrato questo successo contro un avversario di valore: il primo tempo è stato equilibrato, grazie alla loro organizzazione. Poi abbiamo sbloccato il risultato e alla fine abbiamo dilagato. E’ vero loro hanno giocato un tempo in inferiorità numerica, ma sono certo che anche in parità loro sarebbero calati e noi saremmo venuti fuori. Sono contento di chi ha segnato e per i tre punti che ci rilanciano in classifica. Calaiò? Oggi ha segnato, ma la conferma deve arrivare quotidianamente. Fortunatamente ho a disposizione ragazzi intelligenti, che mi seguono e non credete che stare con me sia così semplice… Li ho lasciati liberi domani, lunedì torneremo di nuovo al lavoro: ci aspettano due trasferte belle toste: il Cittadella ha fermato il Novara in casa, l’Atalanta è una diretta concorrente. Ma il Siena sta crescendo, faccio un plauso ai miei ragazzi che stanno facendo cose importanti. Una squadra diversa tra casa e trasferta? L’importante è fare punti, che ci permettono di stare lì in testa alla classifica: nella mia mentalità non esistono differenza tra una partita in casa e una fuori. Sestu terzino? Sono situazioni che proviamo in settimana quando rimaniamo chiusi ad allenarci. Avevo bisogno di maggiore spinta con Kamata che era fresco, l’ho arretrato. Non è scritto da nessuna parte che il Siena debba spaccare il mondo, il campionato di B è equilibrato fatto di ottime squadre, tra cui continuo a mettere anche il Livorno, e ce lo dobbiamo giocare. Con il lavoro. Il Novara? Non guardo mai agli altri. A me interessa solo che i ragazzi crescano, come stanno facendo, sia tatticamente che nella mentalità e nell’atteggiamento. Stiamo raggiungendo la compattezza in tutti gli elementi. Dobbiamo pemsare son il ‘noi’ e non con l’ ‘io’. Solo così si possono tagliare risultati importanti”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line