Dal Dall’Ara: mister Mario Beretta

Soddisfatto il tecnico bianconero dopo la vittoria nella sfida contro il Bologna. Queste le sue parole:"Sarei stato contento al di là del risultato perché la squadra ha giocato con gran personalità. All'inizio abbiamo fatto un po' fatica, ma era prevedibile, visto che schieravamo molti giovani che avevano anche un briciolo di tensione in più non avendo mai giocato gare simili. Un po' di emozione ci poteva stare, ma passando i minuti siamo cresciuti. Abbiamo fatto due bei gol, creato altre occasioni e giocato 120 minuti al meglio, nonostante avessimo in campo ragazzi che non avevano giocato troppo. E dico ciò per sottolineare il grande lavoro fatto da parte sia dello staff che dai giocatori stessi, che lavorano sempre con grande impegno e che oggi sono stati gratificati dal risultato e dalla prestazione. Credo quindi che meriti una menzione il gran lavoro dei preparatori, che per quanto fatto vedere oggi dal Siena a livello di tenuta fisica possono essere soddisfatti. Stasera ho avuto tante indicazioni importanti: Feddal già in allenamento lo avevo provato a sinistra, così come intravedo alcune qualità in giocatori che mi permettono di provarli in altri ruoli perché poi possono sempre tornare utili in caso di bisogno. Ma in generale, campionato o coppa che sia, avevo detto ai ragazzi di andare in campo per fare la nostra gara, senza paura. Loro, oltre al risultato che fa sempre piacere ottenere, hanno risposto bene, facendo vedere una squadra con una fisionomia ben delineata e con tutti che sapevano cosa dovevano fare. Pescara? Proseguire la striscia positiva sarebbe il massimo. Sappiamo di andare ad affrontare una squadra molto bene attrezzata, forse, col Palermo e lo Spezia, quella col migliore organico a livello sia di qualità che di quantità. Noi avremmo qualche assenza tra squalifiche e infortuni, ma da domani cominceremo a preparare la gara al meglio". (Lu.ca.)

Fonte: Fedelissimo Online