Dal Canto: “Abbiamo giocato a una porta sola. Rosso a Oukhadda una stupidaggine”

A fine partita ha parlato mister Dal Canto. Queste le sue dichiarazioni:

Il match – “Di questa partita c’è da tenere tutto, poi se qualcuno non è d’accordo con me non mi interessa. Sono contento della prestazione, non del risultato. Abbiamo giocato a una porta sola, creando una marea di occasioni. Mentre Confente ha fatto una sola parata”.

Gol subiti – “Può succedere di prendere gol da angolo. Ci sono aspetti da migliorare, tipo il veleno nel non prendere gol, ma non ho la bacchetta magica per correggerlo in 5 minuti”.

Episodi – “Il calcio di rigore non c’è, l’espulsione a carico nostro c’è e la prossima volta impariamo ad evitarla. Avere temperamento non è scazzottare gli altri, non è grinta ma stupidaggine. Oukhadda era già stato espulso con l’Albissola per circostanze simili. Una multa? Deciderà la società. L’espulsione ha vanificato la veemenza che avevamo per recuperare il risultato”.

Tirarsi su – “Mi fanno schifo le persone che si piangono adesso. Tiriamo su le maniche e pensiamo a lavorare per la prossima partita”.

Buschiazzo – “Ha tre settimane di ritardo. È in leggero ritardo anche Bentivoglio, per struttura fisica ed età, ma non sono preoccupato di questi aspetti”.

Romagnoli – “Visto che la squadra non è assemblata ancora nel modo giusto volevo che trovasse certezze su qualche modalità che già sapeva dell’anno scorso. Serviva solidità”.

Terzini – “Ci mancava Migliorelli. Se arrivasse un mancino sarebbe meglio, perché l’azione scorre più fluida. Però io non sono abituato a chiedere”.

Juventus B – “Se la sento da ex? Non sono un grande emotivo, ho grande rispetto per i posti dove ho lavorato, questo sì. La Juventus è una realtà dove sono cresciuto da giocatore, ci ho allenato, ringrazio tutti ma oggi lavoro per il Siena. Non mi piacciono i giocatori che non esultano per rispetto dei propri ex tifosi, perché così facendo mancano di rispetto per i propri”. (Giuseppe Ingrosso)

Fonte: FOL