Dal Bentegodi: Valiani, Sestu e Angelo

Francesco Valiani: “Un punto in trasferta è sempre positivo, anche se per come è andata la gara potevamo centrare tranquillamente il risultato pieno. Abbiamo creato diverse occasioni, altre potevamo impostarle meglio. Il Chievo è comunque una squadra non male: è un punticino che non ci fa male. Con Rosina? Ci troviamo bene, con questo modulo sono arrivati i risultati più importanti. Non vuole essere una giustificazione, ma il terreno oggi ci ha penalizzato tanto. Certi errori grossolani sono anche il frutto di rimpalli sfavorevoli. Fortunatamente in casa nostra non abbiamo di questi problemi, contro la Roma e il Catania dovremo guadagnare il massimo”.

Alessio Sestu: “Per quanto abbiamo creato potevamo portare a casa i tre punti. La squadra merita comunque tanti complimenti. Con il pareggio di oggi sono quattro i risultati utili consecutivi, ai quali dobbiamo dare continuità. Per quanto mi riguarda sono contento, con la speranza di fare sempre di più. A quando la maglia titolare? Io penso solo a lavorare e a farmi trovare pronto quando il mister mi chiama in causa, certe scelte spettano soltanto a lui”.

Angelo: “Abbiamo allungato la striscia di risultati positivi, è questa è una buona cosa. Siamo arrivati a Verona per conquistare i tre punti e ci abbiamo provato fino alla fine. Peccato non esserci riusciti, su un campo pesante che non ci ha per niente agevolato. La classifica non è più frustrante, siamo ultimi ma condividiamo la posizione con altre due squadre. Il campionato è ancora lungo: ora il calendario ci offre due incontri casalinghi consecutivi, dovremo sfruttarli al massimo. Le mie condizioni? A un certo punto ho avvertito un po' di dolore al flessore, il mister allora ha deciso di togliermi”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line-Are