Dainelli: “Speriamo di archiviare la stagione già col Siena”

Anche per il Chievo Verona arrivano le gare decisive della stagione. I veneti domenica adranno a Siena e poi affronteranno il Genoa, due sfide che diranno molto sulla corsa salvezza. Per capire bene il momento del gruppo allenato da Eugenio Corini, la redazione di TuttoMercatoWeb.com ha intervistato il difensore Dario Dainelli.

Dario iniziamo dal pari con il Catania, buon risultato contro una compagine che sta bene e stazione nelle parti altre della classifica…
"Siamo abbastanza contenti del risultato, il Catania sta facendo un campionato importante e ha diversi punti più di noi, tutto sommato può starci. Sapevamo che era una squadra forte tecnicamente, inoltre loro erano più abituati alle alte temperature rispetto a noi e questo li ha leggermente agevolati. E' stato un pari che può andare bene visti anche gli altri risultati per smuovere la classifica".

Domenica scontro diretto con il Siena, una vittoria potrebbe mettervi quasi al sicuro?
"Si ora abbiamo diverse partite decisive, prima il Siena e poi il Genoa. Daremo un riferimento più preciso sulla quota salvezza della serie A. Nel caso dovessimo fare risultato per noi sarebbe archiviata la stagione, poi anche le altre squadre sapranno finalmente regolarsi sulla quota salvezza".

Cosa temete maggiormente del Siena? E' una squadra che è riuscita a tirarsi fuori dall'ultimo posto con grinta e determinazione…
"Il Siena ha sei punti di penalizzazione e ha fatto un campionato straordinario. Ha passato dei momenti complicati però ha sempre fatto punti e lo testimonia il fatto che ora è li a giocarsela. Se dovessimo contare anche i sei punti di penalità il Siena sarebbe nella nostra posizione in classifica".

La tua esperienza potrebbe essere fondamentale in queste ultime giornate, di gare delicate in serie A ne hai giocate tante…
"Di gare delicate ne ho giocate abbastanza. Sono partite che si giocano fino all'ultimo minuto lottando su ogni pallone e avendo sempre alta la concentrazione. Speriamo di guadagnare punti già da domenica così siamo tutti più sereni".

C'è sempre il Chievo nel tuo futuro?
"Si, ho un contratto fino a giugno dell'anno prossimo. Quando sono andato via dal Genoa lo abbiamo risolto e poi mi sono accordato con il club anche per la prossima stagione. Ma in generale tutti dobbiamo pensare prima a salvarci e poi alla fine alle questioni contrattuali, viene prima il bene della squadra e poi quello soggettivo".

Fonte: tuttomercatoweb.com