DA NAPOLI, LE VOCI DEI BIANCONERI

Marco Giampaolo: “Non posso imputare niente alla mia squadra che è stata protagonista di una prova ricca di personalità, ordine e contenuti tecnici. Grande partita la partita di Rosi, grande la partita di Terzi. Ho visto in tutti quanti voglia e determinazione. Le decisioni arbitrali, purtroppo, hanno condizionato la gara e su quelle non possiamo far niente, se non accettarle sportivamente, seppur con fatica. Sul primo gol del Napoli, Datolo ha commesso fallo su Vergassola, nel caso del rigore l’avversario ha calciato a soli due metri da Brandao. Al 90ì Paolucci ha subito un fallo mentre stava calciando: ci sarebbe voluto un pizzico di coraggio in più. Alla ripresa analizzeremo gli errori tecnici, soltanto quelli, perché non dobbiamo crearci alibi. Abbiamo affrontato un Napoli sotto pressione, che sentiva il peso di dover vincere la partita. Sul piano della sfida ne abbiamo approfittato ed è per questo che abbiamo fatto meglio nei contenuti. Qualche errore, magari in fase conclusiva lo abbiamo commesso, ma fa parte del gioco e non ho niente da imputare ai ragazzi. Il problema è che alla fine hanno vinto loro: la dimostrazione che l’errore decisionale ha più peso dell’errore tecnico”.  

Emanuele Calaiò: “Ci dispiace perdere una partita così, a causa di decisioni arbitrali allucinanti. Non discuto rigori dati o non dati, ma delle decisioni in generale. Ogni volta il Siena gioca delle grandi partite, per poi uscire dal campo sconfitto a causa delle sclte dei direttori di gara. La stessa cosa ci è successa con la Roma. E’ dura. Il Napoli? In azzurro ho vissuto quattro anni intensi, vincendo campionati, sono stato apprezzato come calciatore e come uomo. Sono stato sostenuto anche quando non giocavo, nei momenti difficili. Ho visto una squadra un po’ in difficoltà, avrebbe potuto fare molto di più, considerando il valore dell’organico. Non so se sia un problema fisico o tattico, ma sono sicuro che tutto si risolverà. Adesso però sono un giocatore del Siena e al Siena penso: siamo davvero dispiaciuti di questa sconfitta”. (a.go.)
 

Fonte: Are-Fedelissimo on line