Da Is Arenas: Simone Vergassola

Simone Vergassola: “Abbiamo sbagliato tutto, dall'approccio al prendere tre gol in mezz'ora, il primo un calcio da fermo il seconfdo una punizione dal limite dell'area, che è quello forse dove la squadra c'entra meno, il terzo su una ripartenza da un angolo. Siamo mancati in tutto, è la prima volta che ci succede quest'anno. La sensazione è che in campo ci fosse una squadra di serie A contro dei ragazzini messi là e i ragazzini eravamo noi. Chiediamo scusa ai nostri tifosi, alla città, io mi sento il primo responsabile, perché sono il capitano e sono il più vecchio. Non dovrà esserci mai più una prestazione del genere, da nessuna parte. Perdere ci sta ma non così. C'è grande rammarico, un grande dispiacere, ma anche la consapevolezza che dobbiamo cambiare rotta. Con il Palermo abbiamo sofferto, ma non ci siamo mai disuniti, abbiamo rischiato in un'occasione, ma abbiamo reagito, oggi è stata veramente la gara che non dobbiamo fare. Il mister c'entra relativamente, siamo noi a doverci dare una svegliata, io per primo. Da domani riguarderemo gli errori, tantissimi, ci rimboccheremo le maniche, in silenzio, per tornare a muovere la classifica. Con il Genoa diventa una partita fondamentale che non possiamo fallire assolutamente. Sapevamo che il nostro campionato sarebbe stato difficile, ora lo è ancora di più, ma abbiamo tante partite a disposizione”. (a.go.)

 

Fonte: Fedelissimo on line-Are