Da Favarin a Cacitti: è un Follonica Gavorrano con le stesse aspettative

Se nel girone d’andata c’è stata una squadra ad aver impressionato più di ogni altra al Rastrello quella è senza dubbio il Follonica Gavorrano. Nessuna sorpresa, anche perché la formazione mineraria è avvezza a campionati di vertice e da anni cerca il salto di categoria. Ad ammetterlo fu lo stesso Giancarlo Favarin, nel post gara della partita contro la Robur: «Non so se vinceremo, ma sicuramente ce la giocheremo fino in fondo». Il tecnico pisano, tuttavia, non è riuscito a mantenersi a contatto con la testa della classifica, e dopo la pesante sconfitta di Montevarchi (3-0, lo scorso 28 marzo) ha scelto di rassegnare le dimissioni, per provare a dare una scossa ad un gruppo che nell’ultimo periodo aveva subìto qualche battuta d’arresto di troppo.

E la scossa non si è fatta attendere: la formazione grossetana ha infatti inanellato due vittorie in serie, contro Pianese e Foligno, riportandosi a ridosso della zona playoff. A sedere in panchina c’era Marco Cacitti, l’uomo di fiducia per antonomasia della società biancorossoblu. «È uno di famiglia, e nei momenti di difficoltà ci affidiamo sempre ai familiari», ha commentato il dg maremmano Filippo Vetrini. Per Cacitti subentrare in corsa non è certo una novità: ormai non si contano nemmeno più le volte in cui la società lo ha chiamato in soccorso per provare a risollevare una situazione di difficoltà. Anche stavolta, quindi, spetterà a lui restituire una posizione di classifica in linea con quelle che sono le ambizioni della proprietà mineraria.

Dal punto di vista tattico, Cacitti non ha operato stravolgimenti al sistema di gioco utilizzato da Favarin, confermando la difesa a tre e inserendo un trequartista a ridosso delle due punte. Rispetto alla sfida di andata, ha salutato la maremma l’ex bianconero Monni, che è stato rimpiazzato da Tomassini. Dopo la sfida di Foligno, la società ha anche ufficializzato l’arrivo di un altro attaccante over, Tascini dal Foggia. Da capire se il neo arrivato potrà essere della sfida, cosa molto difficile essendo reduce da un lungo infortunio. Ancora assenti Corioni e Tomassini, mentre Bruni e Lo Sicco dovrebbero stringere i denti. (Jacopo Fanetti)

Foto: Facebook Follonica Gavorrano
Fonte: Fol