Da Bergamo: Pegolo e Paolucci

Pegolo:

E’ una sconfitta che brucia perché immeritata. Siamo riusciti ad andare in vantaggio in un campo difficilissimo, ma non abbiamo retto abbastanza. Il pareggio immediato ha cambiato la partita. Sapevamo che andare in vantaggio sarebbe stato importante, riuscire a mantenerlo più a lungo avrebbe consentito un maggiore controllo della partita, ma purtroppo hanno raggiunto presto l’1-1. Peccato.

Si è vero, gli episodi con la Juve sono simili a quelli odierni, dobbiamo evitarli perché si rischia di finire le partite con l’amaro in bocca, come oggi. Ora dobbiamo fare punti con il Palermo, dobbiamo riprenderci quelli persi oggi, questo è l’unico modo per riprendere la marcia.

Paolucci

Abbiamo perso una partita che non dovevamo perdere, che non meritavamo di perdere. Ora dobbiamo ripartire immediatamente. Personalmente sto bene e cercherò di sfruttare tutte le occasioni che mi verranno concesse, ma quello che conta non è Paolucci, ma il Siena, la squadra. Sabato dobbiamo battere il Palermo, questo è l’unico obiettivo da centrare a breve e non è importante chi segnerà. Va bene anche se segna Pegolo o Cosmi dalla panchina, l’importante sarà solo raggiungere la vittoria. Siamo dispiaciuti ed incazzati e questo è sicuramente positivo. Non abbiamo mai rinunciato a giocare, ci siamo sempre fatti rispettare, su tutti i campi e contro qualsiasi avversario; abbiamo delle difficoltà e su questo dobbiamo lavorare fin da domani mattina alla ripresa degli allenamenti. (Lu.Ca)

Fonte: Fedelissimo Online