D’Agostino: Robur scelta voluta con gioia e convinzione

Dal ritiro di Prato allo Stelvio ha parlato oggi in videoconferenza il bianconero Gaetano D'Agostino. Per problemi tecnici non è stato possibile però effettuare la videoconferenza. Le dichiarazioni del centrocampista.

“Il direttore ha ragione a dire che per me questa è la stagione del rilancio. Nell'ultimo periodo, mentre la società rischiava il fallimento, abbiamo sofferto tutti quanti insieme. Ora che ci siamo vogliamo ripartire con orgoglio e voglia di rivincita. Potevamo sparire, la serie B non è un problema. La squadra si sta calando nella nuova realtà, io sto facendo lo stesso. Non ho problemi, mi sto allenando bene, sono entusiasta e non mi importa della serie. Voglio onorare il campionato, che sono certo non sarà normale, ma grande. L'entusiasmo alla fine lo creiamo noi, dalla consapevolezza che tutto sarebbe potuto finire. Poter andare a Trapani o a Latina, con tutto il rispetto per il trapani e il Latina deve essere un motivo di orgoglio, per tutto quello che è stato fatto. Dobbiamo ripartire tutti insieme noi, società, tifosi. Dalla mia partenza sono uscite sugli organi di stampa, peraltro travisate, alcune mie dichiarazioni. E' stato uno sfogo, perché lo scorso gennaio non volevo andare via, sono stato ceduto al Pescara e mi sono sentito un peso. Io tengo a questa squadra, a questa città e alla maglia del Siena. Sì, rimango con tutta la gioia del mondo: le mie sono state solo parole di provocazione, tornare è stata una scelta mia. Della quale sono sicuro e che voglio sfruttare per rilassarmi. La penalizzazione? Ormai ci siamo abituati… Sei punti l'anno scorso, sei punti quest'anno… Siamo destinati a soffrire più degli altri. Dobbiamo toglierceli subito”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line