Cucciari: “Ho avuto la fortuna di capitare a Siena in un momento magico”

Nella squadra che per la prima volta nella storia del Siena partecipò ad un campionato di Serie A figurava anche Alessandro Cucciari. La sua avventura in bianconero durò solo quella stagione ma tanto bastò al centrocampista romano per scolpire il ricordo di Siena nella sua mente: «Ho un ricordo meraviglioso di della città, dei compagni e della gente – racconta Cucciari durante la trasmissione Minuto per minuto su RadioSienaTV –. Ho vissuto un anno splendido perché sono capitato in un momento magico. Quel gruppo era stato plasmato benissimo, e quando riesci a formare un gruppo che rema tutto dalla stessa parte l’esperienza non può che essere positiva».

Il centrocampista romano aveva ritrovato il Siena da avversario quando allenava la Lupa Roma, e tuttora continua a seguirne le sorti: «Visto da fuori è stato un anno un po’ strano, se mi posso permettere anche mal gestito, che ha caratterizzato questa stagione in maniera negativa. Gilardino stava facendo secondo il mio punto di vista molto bene; è chiaro che delle difficoltà possono esserci, ma gli andava dato il tempo. Aveva richiesto degli innesti di spessore per aiutare questa rosa a fare il salto di qualità ma indubbiamente sono arrivati tardi e questo ha condizionato il prosieguo del campionato. Ora il Siena si sta riprendendo, ma queste piccole difficoltà possono esserci specialmente contro queste squadre che contro il Siena tirano fuori l’anima. Dispiace oggi dover commentare le sorti della Robur in queste categorie – conclude Cucciari – che non dovrebbe nemmeno conoscere. L’augurio più grande che posso fare è di rivederla in campionati più adeguati al blasone della società». (Jacopo Fanetti)

Fonte: Fol