Crotone-Siena: Le pagelle del Fedelissimo

Lamanna Le regole sono regole, seppure troppo punitive, e il nostro portiere esce prima del tempo dal campo. Ingenuo. 5,5
Matheu Gioca una partita precisa e attenta, senza sbavature, come tutto il reparto difensivo. 6,5
Giacomazzi Ha sofferto dai primi minuti la velocità e la foga del neo acquisto del Crotone Diop. Beretta se ne accorge e lo toglie quando Lamanna viene espulso. 5,5
Dellafiore Dopo il mezzo passo falso di Firenze, torna il centrale che conoscevamo e apprezzavamo. Dalle sue parti non si passa. 7
Feddal Non può effettuare le scorribande sulla fascia che gli piacciono tanto, ma difende con precisione e sicurezza confermandosi come un punto fermo della difesa senese. 6,5
Angelo Cerca di fa uscire il Siena dalla pressione dei calabresi e ci riesce speso, facendo alzare al squadra. 6,5
Vergassola Qualche errore di precisione, giustificato dalla foga calabrese, poi si riprende e fa ragionare la squadra come sa fare. 6,5
Valiani Il solito lottatore. Il centrocampo bianconero resiste e sfianca la pressione calabrese e il merito anche suo, anche se cala vistosamente alla distanza. 6
Pulzetti Combatte per tutti i novanta e pass minuti. La sua esperienza è utilissima alla squadra. Ci prova anche da fuori con scarsa fortuna. 7
Rosina Commovente. Gioca di fino,ma anche con il coltello tra i denti, facendo ripartire il contropiede del Siena e intervenendo anche in difesa. Inutile ribadire che se fosse ceduto il Siena perderebbe gran parte del suo potenziale. 7,5
Rosseti Lasciato solo in avanti lotta come un leone, ma da solo è difficile fare qualcosa di buono. Si rifarà, non era certo la sua partita. 5,5
Farelli Entra e para un rigore. Nel proseguo effettua almeno 4 parate decisive, assicurandosi la palma del migliore in campo, oltre che del salvatore della patria bianconera. 8
Plasmati Al debutto cerca di concretizzare, grazie al suo fisico possente, i (pochi) cross che arrivano dalle sue parti e da un amano anche quando c’è da difendere il fortino. 6
Schiavone n.g.

Positivo Partita falsata dall’espulsione di Lamanna. Il Siena giocava, tra l’altro, contro una squadra in forma e vogliosa di continuare l’attacco alle zone altissime della classifica. Con queste premesse abbiamo visto il grande carattere della nostra squadra, meritevole di lottare per qualcosa di grande. LA difesa è stata praticamente perfetta, così coem il centrocampo che ha retto alla grande il grande pressing avversario.

Negativo Sperare di ottenere qualcosa di più dopo l’espulsione (e le cessioni di Giannetti e Paolucci), era pretendere troppo. Il modulo più difensivo delle ultime partite, ha fatto si, finchè eravamo undici contro undici, che Rosseti fosse lasciato troppo solo in avanti. Le recenti partenze delle punte titolari richiedono rimpiazzi urgenti. Volendo spaccare il capello, rimane un pizzico d’amaro in bocca per i due contropiedi finali che potevano far diventare una partita eroica, una vera impresa.

Antonio Gigli

Fonte: Fedelissimo Online