Crocetti: Grazie a tutti, rimanere sarebbe bellissimo

Protagonista della serata di ieri ai Fedelissimi, premiato per aver segnato la rete più bella dell'anno, la rovesciata al San donato Tavarnelle in Coppa Italia, Lorenzo Crocetti, ha ripercorso la stagione, sua e della Robur, dalla partenza sprint fino al titolo di capocannoniere bianconero e di campione d'Italia. “Sono felicissimo e onorato di aver ricevuto questo premio – ha dichiarato l'attaccante -, un ulteriore riconoscimento a questa annata difficile, ma bellissima. Ho vissuto alti e bassi con la possibilità, a dicembre, di andarmene. Sono voluto rimanere, per dare il mio contributo, e alla fine i fatti mi hanno dato ragione. Il gol più importante quello contro il Rieti, in una partita crocevia per il nostro campionato. Siamo stati un gruppo di 'operai', trenta ragazzi che si sono scarificati per i colori bianconeri. Ai tifosi non posso che dire grazie, per come ci sono sempre stati vicino e per l'affetto che hanno avuto anche nei miei confronti”. “Il futuro – ha chiuso Crocetti -? C'è qua il presidente, per me si può firmare subito… A parte le battute, ancora non lo so. Ovviamente mi piacerebbe rimanere, per tornare tra i professionisti con la maglia di una squadra di prestigio come il Siena”. (Angela Gorellini)

Fonte: Fedelissimo on line