Crisi Robur: Il ruolo insostituibile delle istituzioni

Non sono passati molti giorni da quando il sindaco di Siena, Bruno Valentini, ha rilasciato una dichiarazione in cui invitava l’attuale proprietà del Siena a farsi da parte per favorire un eventuale passaggio di proprietà. Quello che i tifosi auspicavano e che il sindaco ha chiesto, è avvenuto, ora è arrivato il momento di mettere in atto la seconda parte dell’operazione, trovare un acquirente che sia in grado di rilevare le azioni della Robur.

“In questi giorni ho avuto in modo esplicito contatti con soggetti interessati alla Robur, ma a questi sono state chiuse le porte in faccia . La sensazione che si ha- continua il Sindaco- è che non ci sia questa sostanziale disponibilità più che alle sorti del Siena mi sembra che si pensi agli interessi propri.”

Le parole del primo cittadino aprono alla speranza, fanno intendere che qualcuno interessato alle sorti della Robur ci sia davvero ed è normale che tutti i tifosi si augurino che in questi dieci giorni che mancano, per non morire, si riesca ad individuare la giusta soluzione.

In questa fase il ruolo delle istituzioni diventa insostituibile ed è questo che da cittadini e tifosi ci aspettiamo, certi che questo nostro appello sarà sicuramente condiviso dal sindaco e da quant’altri possono favorire una soluzione.

Fonte: Fedelissimo Online