Cozza: “Nel Siena di De Canio, Conte era già un ‘primo’”

Francesco Cozza vestiva il 35, a Siena, ma di fatto con Locatelli era il vero 10 della Robur. Quella di Gigi De Canio e di Antonio Conte come secondo, tecnici che oggi si affronteranno nella gara tra Catania e Juventus. "Di loro, di quell'annata, ho un bel ricordo -racconta Cozza aTuttomercatoweb.com-: abbiamo fatto bene, era la prima di Conte come collaboratore e da lì ha iniziato per la sua strada. Si vedeva subito che non era un secondo".
Da cosa?
"Da come lavorava sul gruppo: lavorava già da prima, nonostante avesse di fronte uno bravo e preparato come De Canio. E De Canio lo lasciava
Li sente sempre?
"Li sento sempre, sì: ho avuto un'annata bellissima con entrambi. Conte e Ventrone erano con me e Locatelli durante il ritiro, ci hanno fatto lavorare duro ma i risultati si sono visti…".
E mister Cozza, invece, che fa?
"Sono in attesa, spero di trovare qualcosa il prima possibile. Ora, stando a casa, mi sono scocciato di non far niente di importante: sto con la famiglia, è fondamentale, ma ho voglia di andare in campo e sfrutterò la prima occasione".

Fonte: tuttomercatoweb.com