Coulibaly: difficile trattenerlo a Siena

L’esplosione ai recenti mondiali Under 17 del giovane Souleymane Coulibaly, ha fatto attirare su di se l’attenzione di molti club importanti e il Siena rischia seriamente di vederselo portare via, a costo zero o quasi.

La storia di questo giovane calciatore della Costa d’Avorio è molto semplice: giunto al Siena dalla società aretina ACD Junior Camp ha disputato la stagione appena conclusa dividendo le sue presenze tra la squadra degli Allievi Nazionali e la Primavera. Al termine delle fatiche di campionato è partito per disputare con la propria nazionale, il Mondiale Under 17 dove si è rivelato un calciatore dal futuro molto importante.

Un bel bottino di reti (9) frutto di prestazioni al di sopra della media dello stesso torneo e su Coluibaly si fondano tante società, tra cui il Real Madrid.

Coulibaly non ha nessun contratto con il Siena e qualsiasi squadra può liberamente tesserarlo riconoscendo alla Robur un modesto contributo e questo è lo scenario che, purtroppo, si potrebbe prospettare.

 

Ne abbiamo parlato con il procuratore, una vecchia conoscenza dei tifosi senesi, Massimiliano Ricci, ora agente Fifa, ma in passato responsabile del Settore Giovanile dell’AC Siena, quando il DS della Robur era il padre Nelso Ricci.

“La situazione che riguarda Colulibaly è molto complicata. Prima che partisse per i mondiali avevo prospettato alla società la possibilità di sottoporgli un contratto, ma poi non ne abbiamo fatto di niente. Ora il quadro è molto diverso da allora, il ragazzo è stata la rivelazione del mondiale, ha giocato molto bene e ha segnato 9 reti. E’ normale che su di lui si siano fiondate molte squadre”

Ma il procuratore che dice?

“Io mi sono dato daffare e tuttora sto lavorando per cercare di trattenerlo a Siena, ma la decisione non spetta a me. Il padre di Souleymane è stato contattato da molte società importanti e sarà lui a decidere quale sarà il futuro del figlio. So che c’era un accordo sulla parola che sarebbe rimasto a Siena, ma ripeto, la situazione ora è molto cambiata e probabilmente la famiglia valuterà l’offerta migliore. Mi auguro che questo non accada, ma tutto è possibile”

Hai parlato con il Siena in questi giorni?

“Mi sono sentito spesso con Perinetti, ne abbiamo parlato e gli ho dato la mia totale disponibilità per cercare una soluzione idonea, ma l’ultima parola spetterà al padre del giocatore.”

In poche parole, quante possibilità ha il Siena di trattenere Coulibaly?

“Non posso fare alcuna previsione, è impossibile farne, dico solo che dietro al ragazzo ci sono grandi club con cui è difficile competere. Per quanto mi riguarda farò del tutto, ma essendo al corrente della situazione che si è creata, non sarà facile trattenerlo. Ci proveremo.” (Nicnat)

Fonte: Fedelissimo Online