Cosmi soddisfatto: I ragazzi stanno interpretando bene le mie idee

Il Siena si aggiudica il triangolare di Sappada e mister Cosmi continua a dichiararsi soddisfatto di quello che vede, consapevole che il suo Siena, se continua per la strada intrapresa, può arrivare lontano. “Sono abbastanza soddisfatto di come è andata – ha detto il mister -. La prima partita, con il Torino, è stata sicuramente più indicativa della seconda anche se i gol che hanno portato alla vittoria sono state due bellissime realizzazioni, in particolare la punizione di D'Agostino. Come avevamo programmato abbiamo lavorato più sulla fase difensiva che offensiva, e la squadra si è preoccupata di interpretare al meglio le indicazioni ricevute. Negli ultimi venti minuti poi si è sbloccata, è ripartita bene. Ora dobbiamo continuare così, a lavorare come abbiamo fatto fino a questo momento”.
Due Siena diversi, tra la prima sfida e la seconda, con i 'veterani' impiegati contro il Torino: una scelta mirata, indicativa di quello che sarà il Siena stagione 2012/13? “No, ancora non mi sono fatto un'idea precisa di squadra – ha dichiarato Cosmi -, sarebbe assurdo: è ancora presto e ci sono ancora tanti giocatori fuori per infortunio a partire da Calaiò. Nelle prossime amichevole vedrete alternarsi tanti giocatori, gli esterni, per esempio, Rubin con Del Grosso, Mannini con Angelo. Ora certe scelte sono forzate, niente è deciso”. “Sto insistendo tanto con D'Agostino – ha aggiunto -, il primo vero acquisto di questo Siena. Lo sto facemdo lavorare perché trovi il prima possibile il top della condizione, lui che fi questa squadra è il punto fermo. Lo stesso Valiani sarà fondamentale. Ma in generale devo dire che è il gruppo che sta interpretando bene ciò che voglio”. Nella Robur si inizia intanto già a intravedere l'impronta del mister. “Più che la mia impronta – ha sorriso – quello che mi piacerebbe lo fosse… Ripeto, è ancora troppo presto per trarre indicazioni veritiere, con tutto il lavoro accumulato in questi giorni. La base di partenza è buona. Ho deciso di puntare su un modulo, ho portato idee tattiche nuove. Eppure non ho incontrato grossi problemi da parte della squadra ad accettarlo e interpretarlo”. Quella che sta per iniziare sarà una settimana importante per la Robur. Si conoscerà probabilmente il futuro di Destro, e quello del Siena in ambito di calcioscommesse. “E' normale che un po' di ansia ci sia – ha chiuso il mister -. Anche se noi dobbiamo pensare soltanto a lavorare. Sapere come andrà, in ogni caso, ci toglierà un peso. Per quanto riguarda Destro, tutto questo gran parlare, alla fine era stressante più che per noi, per Mattia stesso. Gli auguro di cuore di andare dove merita”. (Angela Gorellini)
 

Fonte: Fedelissimo on line

 

Foto: Fabio di Pietro